you reporter

Lendinara

Teatro Ballarin, al via con 240 “fedelissimi”

“E’ normale che sia così”, ha spiegato il sindaco Luigi Viaro comunque soddisfatto

Teatro Ballarin, al via con 240 “fedelissimi”

17/11/2021 - 09:46

Sono ben 240 gli abbonamenti che quest’anno ha registrato il Teatro Comunale Ballarin, in partenza con la stagione proprio domani sera. “E’ un ottimo risultato, di questi tempi”, ha detto il sindaco Luigi Viaro. Non si sono toccati i picchi degli anni precedenti, è vero, che vedevano più di trecento abbonamenti venduti, ma il risultato è stato comunque inaspettato: tantissimi, nonostante la situazione generale, non hanno voluto perdere l’occasione di tornare a teatro e godere della ricca proposta lendinarese. C’è stato chi si è trasferito, chi ha rinunciato per il periodo non troppo sicuro, ma le riconferme sono state una boccata d’aria per il teatro. “Grazie ad Arteven e agli sponsor che hanno confermato la loro attenzione nei confronti del teatro ma anche grazie agli abbonati che hanno rinnovato e hanno voluto fortemente mantenere la postazione – ha commentato l’assessore alla Cultura Francesca Zeggio – Abbiamo una stagione di qualità, scelta e condivisa con Arteven e il Comitato del Teatro, insieme al sindaco, che mantiene quella continuità di aperture del teatro che ha sempre dato qualità anche nella partecipazione”.

Saranno sette, uno in più della precedente stagione, gli spettacoli che da novembre a marzo 2022 si avvicenderanno sul palcoscenico del Ballarin per la nuova stagione. Apertura di sipario giovedì 18 novembre con “Alla stessa ora, il prossimo anno”, spettacolo comico con Alberto Giusta e Alessia Giuliani. Venerdì 3 dicembre è la volta di Giulio Scarpati con “Il teatro comico”, la prima delle 16 commedie nuove che Carlo Goldoni scrisse a partire dal 1750 per l’impresario Medebach. Giovedì 16 dicembre appuntamento con Circo El Grito, Wu Ming 2 e Cirro che ne “L’uomo calamita” incrociano i loro sentieri per uno straordinario spettacolo di circo contemporaneo, illusionismo, musica e letteratura. L’anno nuovo del teatro Ballarin inizia giovedì 27 gennaio con Vanessa Incontrada e Gabriele Pignotta in “Scusa sono in riunione…Ti posso richiamare?”, attuale e acutissima commedia degli equivoci che con ironia ci invita a riflettere sull’ossessione della visibilità e sulla brama di successo che caratterizzano i nostri tempi. Giovedì 3 febbraio Teatro Bresci ambienterà la celebre commedia di Shakespeare “La bisbetica domata” negli anni ’90. Appuntamento con la Compagnia Artemis Danza / Monica Casadei venerdì 18 febbraio ne “I bislacchi: omaggio a Fellini”. Chiudono la stagione Maria Amelia Monti e Roberto Turchetta martedì 29 marzo con “La parrucca”, che racchiude La Parrucca e Paese di Mare, due atti unici di Natalia Ginzburg. Biglietteria aperta nella Biblioteca Comunale mercoledì e venerdì dalle 15 alle 18 e sabato dalle 9 alle 13 (0425 605667; 388 4478526, anche Whatsapp; teatrocomunaleballarin@gmail.com) per abbonamenti e biglietti. Spazio alle riconferme degli abbonati dal 18 al 31 ottobre, mentre nuovi abbonati potranno inserirsi dall’1 al 6 novembre. Prevendita biglietti a partire dall’8 novembre anche online.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl