you reporter

ADRIA

“Ormai questa non è più stazione”

La toilette nell’area bus è chiusa, bisogna andare in quella dei treni: zona trasformata in latrina

“Ormai questa non è più stazione”

20/11/2021 - 20:50

“Questa non può essere la stazione di Adria, il secondo snodo intermodale del Polesine”: è lo sfogo amaro di un autista delle corriere nel vedere la situazione di desolazione che si presenta sotto gli occhi tra la stazione dei bus e quella dei treni. “Sono tanti anni che passo per questa città - rincara la dose - ma mai mi sarei aspettato di vedere una cosa del genere: fino a qualche anno fa, venire ad Adria era proprio venire in città”.

Uno sfogo e una considerazione, da parte di non adriese, ma che sicuramente conosce bene la città, non solo le strade, per la situazione di quasi abbandono che si registra alla stazione dei treni e delle corriere, da circa 30 anni unificate. Da sei mesi ha chiuso il bar dove si fermano i bus, così pure da qualche anno è chiuso quello dei treni. Un cartello affisso sulla porta avverte che la biglietteria è stata spostata nella tabaccheria di via Marconi, quindi a oltre mezzo chilometro, mentre i biglietti dell’autobus sono reperibili nell’edicola di piazzale Alberto Mario, a oltre 300 metri di distanza.

Ovviamente negli orari di apertura di questa due attività commerciali, senza contare le domeniche in cui entrambe sono chiuse. Si pone anche un problema igienico sanitario perché la toilette alla stazione delle corriere è chiusa e per usufruire quella dei treni bisogna rivolgersi ai ferrovieri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl