you reporter

STIENTA

Sulle tracce dell’antico Po

La storia del Po raccontata da Simone Bergamini in Casa Romani

Sulle tracce dell’antico Po

21/11/2021 - 11:36

Forte partecipazione quella riscontrata giovedì scorso all’evento promosso dalla biblioteca comunale di Stienta “Ante ruptam: il Po e le sue genti prima e dopo la rotta di Ficarolo”, presentato da Simone Bergamini alla casa Romani e dedicato alla storia del Po, in occasione del settantesimo anniversario della grande alluvione del Polesine.

Bergamini ha concentrato il suo intervento sulla storia del grande fiume e sui suoi mutamenti che hanno influenzato nel corso degli anni le popolazioni che lo abitavano e tuttora abitano le sue sponde. Uno dei punti di riferimento dell’incontro è stata la rotta di Ficarolo che ha portato il grande fiume a cambiare direzione. Prima, infatti, il suo corso principale era quello che attualmente viene chiamato Po di Volano. Durante la serata Bergamini ha anche presentato un VocaPolario uno strumento originale per rendere maggiormente chiari i termini, come “rotta”, “paleoalveo” ed episodi legati al fiume Po.

Durante la serata anche un tuffo nel passato più recente, quello che riferisce agli scavi archeologici effettuati a Chiusano, località di Gaiba-Ficarolo grazie ai referenti presenti. Attualmente Casa Romani di Stienta ospita, inoltre, anche una mostra sull’anniversario dell’alluvione del 1951 composta da una parte documentale “Il filo blu” a cura del centro documentazione polesano e una parte solamente fotografica “Stienta e l’alluvione” a cura della Pro loco Caligo di Stienta. Le mostre potranno essere visitate anche oggi, ultima giornata di apertura, dalle 10 a mezzogiorno.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Polesine i nostri primi 70 anni
Tesori. Alla scoperta del territorio tra mare e lagune

Notizie più lette

Il virus torna nelle case di riposo
CORONAVIRUS IN POLESINE

Il virus torna nelle case di riposo

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl