you reporter

CORONAVIRUS IN VENETO

Zona gialla quasi inevitabile

Già superati due parametri, l’ultimo appello a vaccinarsi: “Ma vogliamo tornare a chiuderci in casa?”

Zona gialla quasi inevitabile

30/11/2021 - 19:42

Il contagio non si arresta. Siamo in piena quarta ondata e i dati iniziano a farsi davvero preoccupanti,. Preoccupanti al punto che ieri Luca Zaia, prima in Tv (intervistato a Sky Tg24) e poi in conferenza stampa, non ha lasciato troppo spazio all’ottimismo: “Verosimilmente, se continuerà così, tutta Italia o quasi passerà al giallo entro le prossime prossime settimane. Poi da un lato c’è la partita del Super Green pass che dovrebbe quantomeno blindare e scongiurare le chiusure previste dalle zone arancioni (dai confini comunali a molte attività come bar e ristoranti). E dall’altro lato c’è la strategia anti Covid che è quella di vaccinare, vaccinare e vaccinare”.

“Ovviamente – ha sottolineato – l’appello ai cittadini è di andare a farsi vaccinare. A chi non ha fatto la prima dose chiedo di valutarla fino in fondo, invece chi ha fatto entrambe le dosi consiglio di non attendere oltre e di prenotarsi per il richiamo”.

Intanto, però, sono stati ben 2mila 362 i nuovi positivi in Veneto nelle ultime 24 ore ed è stato superato il tetto delle 30mila persone attualmente positive in isolamento (per la precisione 30mila 849, “vale a dire quatto volte la punta minima che abbiamo toccato di 8mila”, ha spiegato Zaia). Ma quello che preoccupa di più è l’aumento dei ricoveri, in totale sono 658 (ma l’anno scorso di questi tempi si era superato il muro dei 3mila) con 40 persone in più in area medica e 7 in più nelle terapie intensive, dove si è arrivati a 105 ricoverati. La prima conseguenza è stata la riduzione dei posto in Terapia intensiva non Covid, scesi da 350 a 315. Una riduzione che comporta anche un ridimensionamento dell’attività chirurgica non urgente.

“Siamo davanti a una tempesta perfetta - ha commentato il governatore veneto - perché lo sforzo sanitario al quale abbiamo sottoposto la macchina sanitaria del Veneto è qualcosa di incredibile, visto che rispetto al passato la macchina deve fare fronte non solo alla cura e alla prevenzione, ma anche alla campagna vaccinale. Più di due milioni di cittadini devono essere vaccinati entro fine mese. Cosa pressoché impossibile a meno che non facciamo squadra, capite che questa è la grande sfida, quella di arrivare a 50mila vaccini al giorno... E’ una grande sfida e in un ambito di volontarietà della terza dose dobbiamo dire come stanno le cose: più dell'80 per cento dei ricoverati in terapia intensiva non è vaccinato. E il vaccinato in ospedale è sempre e solo un grande anziano con altre patologie. Il clou dei ricoverati è tra 40-60 anni non vaccinati e molti di questi sono in terapia intensiva...”.

L’obiettivo? Raggiungere il 90% di vaccinati. Oggi il Veneto è all’86%: “Ci sono almeno 4 punti che possiamo ancora recuperare se ci impegniamo”. E con l’effetto Green Pass qualcosa ha iniziato a muoversi. Nell’ultima settimana, per la cronaca, in Veneto sono state inoculate 11.083 prime dosi, 3mila tremila in più rispetto alla settimana precedente, con una media di oltre 2mila iniezioni al giorno mentre prima del Decreto del “Super Green pass non si raggiungevano le 1.400 inoculazioni al giorno.

Intanto da ieri l'accesso alle prime dosi è libero, mentre “coloro che hanno ricevuto la prenotazione per la terza dose, ma l'hanno fatta quando era a sei mesi e potrebbero anticipare, verranno raggiunti da una mail e potranno dal link di quella mail modificare in sicurezza la nuova data di vaccinazione”.

Zaia ha concluso con un appello a tutti affinché si proteggano con i vaccini: “Non possiamo permetterci di mandare al collasso la sanità... Non è escluso che finiremo in giallo, abbiamo già due parametri su tre superati. Siamo ad alto rischio. Mi appello a chi crede ancora che il virus non esista, ma davvero dobbiamo tornare a chiuderci in casa perché non vogliamo portare la mascherina?”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl