you reporter

CEREGNANO

Vietato entrare, chiedere al sindaco

Il primo cittadino Marchetti spiega: “E’ solo per le sere in cui siamo in aula e uffici chiusi”

Vietato entrare, chiedere al sindaco

05/12/2021 - 10:24

Le scale del municipio di Ceregnano e dei piani alti interdette al pubblico. Il cartello ha stupito l’ex sindaco Ivan Dall’Ara e ha fatto discutere sia in aula, il 30 novembre scorso, che fuori dall’aula. Il cartello recitava, “divieto di accesso, se non autorizzati dal sindaco”, firmato Egisto Marchetti. Il consigliere Dall’Ara ha ironizzato: “Per entrare in comune è necessario il green pass del sindaco?”.

Dopo qualche giorno di polemica, iniziata già in aula, Egisto Marchetti, ha deciso di spiegare sulla pagina ufficiale “Il Comune di Ceregnano informa” il perché del cartello: “Il cartello è stato messo, e così succederà per i prossimi appuntamenti del consiglio comunale, perché, durante la seduta precedente una persona, che era seduta tra il pubblico, è stata vista salire al primo piano. Dal momento che i consigli comunali avvengono di sera, senza alcun ufficio aperto”.

Nel ribadire sui social l’accaduto e la motivazione Marchetti ha aggiunto: “Se qualcuno vuole strumentalizzare la cosa faccia pure, se ritiene che le persone non autorizzate possano entrare negli uffici comunali, in tempi di Covid o meno, faccia pure. Come sempre resto a disposizione per qualsiasi, ulteriore, chiarimento”. Naturalmente si sono creati due fronti in paese: chi plaude alla decisione di Marchetti. Alcuni osservano che la sconfitta elettorale brucia e che all’amministrazione precedente interessa più un cartello che la questione delle infiltrazioni nella scuola appena rinnovata. Altri hanno evidenziato che il cartello andrebbe posto anche davanti all’ascensore dal momento che nell’orario del consiglio, 21.00- 23 circa, in alcune date, si riunisce al primo piano la commissione biblioteca.

La spiegazione comunque non convince Dall’Ara che rincara la dose: “Forse il signor Marchetti è convinto di avere ricevuto una sorta di mandato divino con la possibilità di poter trasformare la residenza municipale in una privata permettendo l’entrata solo ai sodali appartenenti al suo cerchio magico. Farebbe meglio a eliminare quel cartello, anche se è palese che i miei consigli sono come quelli di Gesù nel tempio”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl