you reporter

Cavarzere

La minoranza all'attacco su guardia medica e Cittadella

"Idea per Cavarzere" critica per le "carenze della guardia medica" e sulla "vendita a un privato dell’ex ospedale"

“Silenzio su medici e Cittadella”

12/12/2021 - 08:25

CAVARZERE - Il servizio di continuità assistenziale della Cittadella Socio sanitaria viene ridotto, e la minoranza sbotta: “Ad allarmarci non è solo il fatto in sé, ma anche il silenzio totale che regna in città sull’argomento. Ci saremmo aspettati un’energica presa di posizione ed una decisa azione politica da parte dell’amministrazione comunale”.

E’ il gruppo consiliare di minoranza “Idea per Cavarzere” ad esprimere la sua preoccupazione per il ridimensionamento subito - a partire dal mese di novembre - del servizio di continuità assistenziale notturna e festiva, finora garantito dall’Ulss 3 nella Cittadella Socio sanitaria: sembra, infatti, che il servizio non possa essere garantito completamente a causa della carenza di personale. “Questo servizio, così prezioso per il nostro territorio, nel mese di novembre è stato garantito a singhiozzo e a giorni alterni - spiegano i consiglieri Paolo Fontolan, Fabrizio Bergantin, Chiara Tasso ed Heidi Crocco - in caso di necessità notturna i pazienti cavarzerani hanno dovuto rivolgersi alla guardia medica dell’ospedale di Chioggia, con tutti i problemi che ciò può comportare, facili da immaginare”.

La situazione sembra essere solo parzialmente migliorata, ma non certo risolta, nel mese di dicembre - ha dichiarato la minoranza - il nostro gruppo ritiene tale situazione decisamente allarmante per l’impatto che ha su un territorio così esteso, comprendente anche il Comune di Cona, che resta parzialmente sguarnito di tale servizio proprio con l’avvicinarsi della stagione invernale, che notoriamente comporta un aumento del ricorso dei cittadini alle cure mediche, e nel bel mezzo di una pandemia”.

“Si tratta di una situazione che oltretutto mette in difficoltà anche il territorio di Chioggia, costretto spesso a ‘condividere’ tale servizio con un territorio molto più vasto - proseguono - al di là dell’attuale difficoltà a reperire medici che possano garantire il servizio, non vorremmo che ci trovassimo davanti alle ‘prove generali’ di un ulteriore depauperamento dei servizi sociosanitari del nostro territorio”. La minoranza attacca la maggioranza. “Silenzio totale anche da parte di qualche consigliere, ora di maggioranza, che quando era all’opposizione criticava duramente, e spesso a torto, la giunta precedente, accusandola di non fare abbastanza per la difesa dei servizi per il territorio - concludono - tutto questo mentre apprendiamo dai giornali che sarebbe andata in porto la vendita della cittadella sociosanitaria di Cavarzere ad un soggetto privato, ed anche su questa vicenda regna il più totale silenzio”. “Il nostro gruppo considera molto allarmanti tutti questi segnali, ed auspica una risposta chiara e decisa da parte delle istituzioni a tutti i livelli, per difendere servizi essenziali per i nostri concittadini” concludono.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl