you reporter

Cavarzere

Così è risorta la Lombardini

La scuola primaria di via Piave, che rischiava la soppressione della classe prima, si è ripresa crescendo

Così è risorta la Lombardini

26/12/2021 - 17:29

La scuola Lombardini di Via Piave ha potuto riaccogliere gli alunni a partire da questo settembre, un plesso che, a causa dello scarso numero di iscrizioni, rischiava la soppressione della classe prima. Una scuola, peraltro, che ha saputo affrontare le problematiche legate alla pandemia e alla ristrutturazione dell’edificio. A partire da questo settembre gli alunni della scuola primaria Lombardini sono potuti rientrare nel loro plesso: ad accogliere i bambini c’erano festoni e palloncini colorati, e per riprendere le attività con slancio le maestre hanno progettato una fase di accoglienza all’insegna dell’apprendimento attivo: oltre ad aderire al progetto di yoga per bambini “attivamente” - cogliendo l’occasione offerta dal “piano scuola estate 2021” - hanno avviato un ulteriore programma di “Arte in gioco”.

Una scelta riuscita: i bambini hanno realizzato attività di tipo laboratoriale, finalizzate a sviluppare le capacità espressive attraverso la conoscenza e l’uso dei colori. In occasione della festa dei nonni, invece, è stata invitata a scuola “nonna Ada” che rispondendo alle infinite domande dei bambini li ha fatti partecipi della sua esperienza di vita. “E' stato uno spunto di riflessione e l’occasione di incontro intergenerazionale che avvierà gli alunni al percorso che si intende affrontare sul rispetto del territorio e la sostenibilità ambientale”, hanno spiegato le maestre. “Inoltre, gli alunni hanno potuto partecipare all’uscita didattica alla fattoria di Campagna Lupia “Alla Vaccheria”, un'interazione ludica alla scoperta del lavoro del contadino-allevatore e dell'arte casearia”. “Consapevoli che la sperimentazione fa crescere la curiosità e la voglia di apprendere, alla Lombardini piace il motto: ‘Se ascolto dimentico, se guardo ricordo, se faccio imparo’”.

In questi ultimi anni di scuola, l’intera comunità della Lombardini ha saputo affrontare con grande coraggio e resilienza le problematiche legate alla pandemia e alla ristrutturazione dell’edificio; peraltro, dopo le feste la scuola primaria Lombardini sarà più bella di prima, e pronta ad aprire le sue porte per l’Open day. “Per questa nuova opportunità la scuola ringrazia la collaborazione della dirigente scolastica Ilaria Finotti, e guarda con speranza alla nuova amministrazione locale, che ha dimostrato da subito interesse per l’istituzione scolastica”, ha detto il personale della scuola.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl