you reporter

PETTORAZZA

“I consigli debbono essere visibili e accessibili”

Lo chiede a gran voce per l'ennesima volta il gruppo di minoranza "Pettorazza viva e attiva"

“I consigli debbono essere visibili e accessibili”

01/01/2022 - 23:51

La minoranza di Pettorazza Grimani non demorde e fa il punto sulla possibilità di partecipazione dei cittadini ai consigli comunali, oltre che a informare rispetto al proseguimento dei lavori sul ponte della Bresega e della scuola media Rodari. Ancora una volta il gruppo consiliare di minoranza “Pettorazza viva e attiva” ha voluto fare il punto, e attraverso la sua portavoce, la consigliera comunale Sandra Davin, ha voluto ribadire che la necessità di dare maggiore attenzione ai cittadini, soffermandosi in primo luogo sul fatto che tuttora le sedute di consiglio si svolgano esclusivamente in videoconferenza: “Sono chiuse al pubblico senza diretta streaming, e viene pubblicata la sola traccia audio - sbotta Davin - Abbiamo compreso la preferenza del sindaco Gianluca Bernardinello per la videoconferenza, indipendentemente dalla situazione pandemica, e visto che purtroppo la situazione non sembra essere transitoria, e che la diretta streaming sembra avere difficoltà ad essere fatta, auspichiamo la pubblicazione del tracciato sia audio che video, perché dobbiamo assolutamente riprendere il contatto con i cittadini”.

Peraltro, rimanendo in tema Covid, la consigliera Davin aveva proposto di istituire una sezione dedicata all’interno del sito istituzionale: “Lo chiediamo da oltre un anno, oltre ad aver ribadito la necessità che l'amministrazione si doti di un profilo social intestato al Comune di Pettorazza, visto che ad oggi le comunicazioni ufficiali e importanti che riguardano tutti vengono rese note attraverso il profilo di lista o altri non consoni, che possono confondere i cittadini.”

Ma non solo, sul fronte dei lavori pubblici, in particolar modo relativi alla scuola Rodari e al ponte sulla Bresega, la minoranza ha presentato delle interrogazioni orali nelle ultime due sedute di consiglio comunale (9 novembre e 21 dicembre). “Il ponte è chiuso ai mezzi pesanti da più di due anni, sembrava che i lavori partissero ad agosto, ma in realtà il Comune si ritrova pressoché al punto di partenza - dice Davin - In consiglio ci è stato detto che la ditta aggiudicatrice non è più in grado di eseguire l’appalto per problemi aziendali molto gravi e che il costo dell'opera potrebbe aumentare indicativamente da 420 a 550mila euro a seguito dell'aumento del costo delle materie prime e non solo; per questi motivi valuteranno anche l'idea di rivedere il progetto, sperando di non compromettere l'assegnazione del contributo statale”.

Per quanto riguarda la scuola Rodari, invece, i lavori sono terminati, e il sindaco Bernardinello ha chiarito l’intenzione di trasferirvi gli alunni delle medie al rientro delle vacanze natalizie. “I lavori erano finiti a luglio, ma a seguito di un successivo sopralluogo si sono riscontrati imprevisti da sistemare, oltre ad essersi aggiunte rivendicazioni economiche da parte della ditta costruttrice. Vedremo come verranno risolte le questione. Forse ci sarebbe voluta maggiore attenzione ai lavori in corso - ha detto Davin - Non abbiamo mai fatto mistero che la scuola nel suo insieme risulti davvero costretta in spazi ristretti, ma ormai non resta che attendere che venga frequentata a pieno regime per capirne funzionalità’ e l’adeguatezza interna ed esterna, e comunque abbiamo avanzato ancora la richiesta che la scuola venga dotata di un ascensore perché non ci possono essere barriere architettoniche in un luogo nuovo”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl