you reporter

ALLARME SICUREZZA

"C'è il virus nella vostra acqua": anziani spaventati e derubati

Il modus operandi è sempre quello di terrorizzare le persone in casa con la scusa dell’acqua inquinata

"C'è il virus nella vostra acqua": anziani spaventati e derubati

05/01/2022 - 12:46

Le festività non fermano l’attività di ladri e truffatori che ne approfittano della notizia della presenza del covid nella rete fognaria. Nemmeno il fatto che molte persone in questi giorni si trovino in casa per le festività natalizie, ha rallentato i tentativi di truffa e di furti, soprattutto ai danni dei più anziani, spesso in casa da soli.

L’ultima segnalazione, solo in ordine di tempo, è avvenuta nella giornata di lunedì a Frassinelle Polesine dove alcuni malintenzionati si sono presentati a casa di una persona anziana e, dopo aver suonato il campanello con la scusa di dover controllare l’acqua dell’impianto idrico, spiegando che nella stessa sarebbe presente un focolaio di virus Covid-19, hanno chiesto insistentemente di poter entrare in casa per controllare la cosa.

La signora, insospettita dalla loro insistenza, ha chiesto loro di aspettare un attimo perché voleva chiedere spiegazioni alle forze dell’ordine. A quel punto, come spesso accade, i malviventi se la sono data a gambe.

Nella stessa mattinata questi malfattori hanno fatto visita anche ad altre famiglie di Frassinelle, ma senza però riuscire a portare a termine il loro piano. Il modus operandi è sempre quello di spaventare le persone anziane con la scusa dell’acqua inquinata, questa volta con l’aggiunta di approfittare della notizia uscita solo da qualche ora, della presenza del virus.

Che l’ultimo allarme arrivi da Frassinelle, poco importa, perché è facile pensare che questi malviventi si sposteranno in molti altri paesi, mettendo sempre in atto il medesimo tremendo e squallido furto con raggiro ai danni degli anziani. Prima li spaventano, simulando una gravissima emergenza che mette a rischio la loro abitazione, i loro averi e la loro vita e poi, approfittando della paura e della concitazione, è sin troppo facile per loro fare sparire gioielli e contanti. Per evitare di cadere in questa tremenda trappola, è fondamentale non agitarsi e verificare subito al 112 quanto viene rappresentato dagli sconosciuti, che si presentano come tecnici. Se, davvero, ci sono situazioni di allarme e di rischio per la salute pubblica, le forze dell'ordine sono le prime a saperlo. Al contrario, se è in atto un tentativo di truffa, sono in grado di intervenire tempestivamente.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl