you reporter

CONGRESSO PD

Vigilia di veleni: "Iscritti fasulli e tessere in bianco"

Gilberto Bianchini, referente del circolo Pd di Trecenta, sgancia la bomba

Bianchini non molla

Gilberto Bianchini

07/01/2022 - 11:18

"Da buon iscritto storico (dal 1970 in poi) non condivido come è stata impostata e gestita la campagna congressuale provinciale, sicuramente studiata a tavolino in modo strumentale e illegittimo che ha sostanzialmente impedito una sana competizione elettorale, attraverso un dibattito trasparente su programmi e leadership per il rinnovamento di un Partito logorato da troppi anni da una consociativa mal gestione".

Lo mette nero su bianco, in un documento rivolto ai vari organismi del Pd provinciale Polesano, Gilberto Bianchini, referente del circolo Pd di Trecenta. "Faccio queste affermazioni con cognizione di causa - dice -  in quanto sono alcuni anni che alcuni dirigenti provinciale fanno ricadere nel Circolo di Trecenta iscritti non veri, fatti a tavolino e dal sottoscritto mai vidimati, fondamentalmente sono cittadini non elettori del Pd e qualcuno anche con doppia tessera".

"Su tutta questa situazione di mal gestione del Partito che si protrae ormai da diversi anni, il sottoscritto ha presentato alcuni ricorsi interni nel rispetto delle regole statutarie, senza purtroppo ricevere risposta dall'Organismo Regionale e Nazionale di Garanzia. Per dimostrare quanto la campagna congressuale provinciale è stata studiata a tavolino faccio qui
ricorso contro la scelta di inserire Falcone Alessandra di Trecenta nella Lista Unica Provinciale denominata 'Partecipazione Democratica', a sostegno del Candidato unico alla Segreteria Provinciale Angelo Zanellato, in quanto iscritta fasulla perché fa parte di un lotto di tessere 'in bianco' non vidimate dal sottoscritto, che invece è depositario delle tessere ciclostilate degli 'iscritti' sopracitati i quali non hanno mai chiesto, come gli anni precedenti, la loro tessera di iscrizione".

"Inoltre Falcone Alessandra, sostenuta con il voto di preferenza di questi pseudo-iscritti, nelle Elezioni Amministrative 2018 è stata eletta Consigliere Comunale nella Lista Civica di Centro-destra contraria alla Lista 'Insieme per Trecenta' sostenuta dal punto di vista politico ed organizzativo dal Circolo Pd di Trecenta ed avallata anche dall'allora Segretario Provinciale Traniello Giuseppe e dall'onorevole Diego Crivellari".

"Pertanto Falcone Alessandra non ha diritto di fare parte degli Organismi Dirigenti del Partito, anzi deve essere espulsa. Con questa mia presa di posizione, per il momento solamente interna al Partito se non trova ascolto, voglio fare emergere le distorsioni del percorso congressuale provinciale per farne oggetto di una riflessione e di una discussione più in generale sui limiti e le contraddizioni che hanno ridotto notevolmente la partecipazione degli iscritti all'attività del Partito, alle decisioni per le Elezioni Provinciali, evidenziando invece ciò che ci ha maggiormente colpito e cioè l'astensionismo e il voto contrario di tanti elettori di centro-sinistra".

"II mio futuro impegno da iscritto consapevole che occorre un Pd fortemente presente e riconosciuto nel territorio polesano, sarà dato per una innovativa, seria e credibile progettualità per un Partito
Democratico aperto alle nuove generazioni progressiste e riformiste".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • Angelo neroblu

    08 Gennaio 2022 - 08:08

    Questo avviene in tanti circoli. Immagino cosa ci sia a Rovigo...

    Rispondi

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl