you reporter

Badia Polesine

Ex ospedale, primo stralcio concluso

Completati gli interventi: dalla demolizione iniziale, alla copertura, ma anche poliambulatori e antincendio

Ex ospedale, primo stralcio concluso

08/01/2022 - 10:23

Primo stralcio di lavori concluso all’ex ospedale cittadino. Una delle opere che più hanno contraddistinto il 2021, per il Comune di Badia Polesine, è sicuramente quella al Punto sanità di riviera Miani, il cui edificio necessitava da tempo di un importante intervento di riqualificazione. Grazie all’iniziativa dell’Ulss 5 è stato possibile dare il via al primo stralcio di lavori, iniziati ad inizio dello scorso febbraio e conclusi nelle scorse settimane, come conferma il primo cittadino. “Il primo stralcio delle opere dedicate all’ex ospedale è stato completato - fa sapere il sindaco Giovanni Rossi - Sono soddisfatto, nel corso di questi mesi si è provveduto ad una serie di interventi: dalla demolizione iniziale, alla copertura, ma anche poliambulatori e antincendio. Il primo stralcio può quindi dirsi concluso ed è un risultato importante”.

Già da alcune settimane, le impalcature che sovrastavano l’ex ospedale dall’inizio dello scorso autunno sono state rimosse, un ulteriore segnale che i lavori in programma erano ormai giunti a conclusione, come del resto anticipato anche direttamente dall’Ulss 5 Polesana, che in un recente aggiornamento aveva annunciato l’imminente chiusura del cantiere a Badia Polesine ed il contestuale via alle opere al Punto sanità di Castelmassa.

Gli interventi allo storico edificio di via Miani hanno comunque in questi mesi interessato sia la parte esterna che quella interna: si è partiti con la demolizione di una porzione di immobile ormai fatiscente ed in disuso, grazie alla quale si è potuto far spazio per improntare il cantiere che ha permesso di intervenire successivamente sulla copertura dello stabile. Si è anche intervenuti sulla parte della medicina generale e i poliambulatori, un’operazione che dovrebbe consentire lo sbarco della Medicina di gruppo all’interno del Punto sanità.

Il progetto preparato dall’Ulss e presentato ad inizio dello scorso anno in sala consiliare, alla presenza di autorità locali e regionali e dei tecnici dell’azienda sanitaria, prevedeva il recupero generale della struttura, finalizzato ad una ristrutturazione importante del corpo storico vincolato posto lungo la riviera Miani e delle due ali più importanti poste a sud del complesso, oltre al fabbricato indipendente utilizzato a fini psichiatrici. È stata viceversa prevista la demolizione degli altri due corpi di fabbrica. Il progetto prevede un investimento complessivo di 4 milioni 250mila euro, da realizzare in stralci funzionali, di cui un milione e mezzo circa è già stato finanziato per consentire di eseguire il primo stralcio, quello che si è da poco concluso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl