you reporter

CANALBIANCO

“La conca sempre più una cloaca”

Si attende l’approvazione della convenzione voluta dalla Regione da parte dei comuni dell’asta navigabile

“La conca sempre più una cloaca”

15/01/2022 - 18:24

La conca sul Canalbianco a Baricetta è destinata a essere una cloaca. Ancora non è stato trovato il modo per tenerla regolarmente pulita. Periodicamente si fanno interventi una tantum per rimuovere i grandi quantitativi di rifiuti portati dalle acque e che si bloccano alle porte della conca. In questi giorni altri quantitativi di rifiuti si sono accumulati sul versante ovest della conca. Come sempre c’è di tutto: da un’infinità di bottiglie di plastica, bidoni e contenitori vari, emergono anche alcuni copertoni e qualche carcassa di animale. Ed è solo quello che si vede a filo d’acqua. Oltre a un problema di decoro urbano, c’è anche un problema di igiene e salute pubblica. Mancano solo i cattivi odori “soffocati” dalle temperature gelide dell’inverno, diversamente da quanto accade in estate con il caldo.

“E’ una situazione che va avanti da anni - riferisce un residente - Forse si vuole risparmiare, forse non ci sono fondi, non lo so, ma fino a una ventina di anni fa i rifiuti venivano regolarmente raccolti dalla gru meccanica, depositati nella piazzola e periodicamente portati via prima di vedere montagne di rifiuti. Adesso l’area di stoccaggio è pulita, ma non possiamo dimenticare che cosa c’era fino a qualche mese fa, temo che la cosa si ripeterà. Basta guardare la foresta spuntata sulla piazzola nord, a causa del legname lasciato lì per anni. Più passano gli anni, più la situazione va peggiorando”. E ancora: “L’opera di ripescaggio dei rifiuti e conseguente rimozione dovrebbe avvenire con una certa regolarità in modo che la conca possa restare il più possibile pulita. Non so di chi sia la competenza, ma spero che si trovi il modo per garantire la pulizia: Baricetta non può essere la cloaca dell’asta navigabile”.

In ottobre il sindaco Omar Barbierato aveva lanciato l’appello affinché i comuni che si trovano lungo l’asta navigabile del Canalbianco approvasssero quanto prima la convenzione, voluta dalla Regione Veneto, per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti galleggianti. Intanto, il comune di Canda ha aderito alla Convenzione per la raccolta dei rifiuti galleggianti lungo il Canalbianco. Mentre si aspettano gli altri comuni, i rifiuti continuano ad arrivare.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

La Voce di Natale
Natale con i nostri TESORI

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl