you reporter

Rosolina

Via Marangon, oasi nel degrado

La denuncia: “Gruppi di vandali entrano per accendere fuochi. Fatti tre grandi buchi nella recinzione”

Via Marangon, oasi nel degrado

20/01/2022 - 11:13

Un’oasi nel degrado e nelle mani dei vandali. Alcuni componenti del circolo Legambiente di Rosolina hanno, attraverso il social network Facebook, denunciato il degrado in cui versa l’oasi di via Mariangela Marangon a Rosolina.

Nel post un volontario ribadisce il fatto che la zona è oggetto di un forte degrado e di inciviltà da parte di chi distrugge l’oasi o ruba legname per fare fuoco.

Da anni Legambiente ha fatto conoscere all’amministrazione comunale la situazione in cui versa l’oasi, luogo diventato ormai terreno di nessuno o meglio di conquista per legnami, per cacciare quelle poche mini-lepri o qualche raro fagiano o uccellini di passaggio.

Il componente del circolo nel post spiega: “Sono stati fatti, inoltre, tre grandi buchi nella recinzione (due lato Casa di Riposo e uno lato strada), per poter passare con i cani e poter sparare. Ci sono gruppi di vandali che entrano per accendere fuochi, e gettare ogni possibile porcheria nel manto di muschi e licheni antichi. Altri usano l’oasi per nascondersi a bere, fumare e altro”.

Va ricordato che il progetto di riqualificazione delle due Oasi (compresa anche quella del Volto di Rosolina) è costato circa 200mila euro, finanziato dal Gal e da parte della precedente amministrazione.

E conclude su Facebook: “Fa rabbia, per chi pratica questo territorio, vedere distruggere dal tempo e dai delinquenti tutto ciò, senza che nessuno faccia qualcosa per salvaguardare queste preziose Oasi con all’interno antichissime dune fossili”.

Secondo Legambiente, ci sono alcuni interventi da fare subito, come recintare con rete metallica verde parte della circonferenza, chiudere completamente il cancello d’entrata con catena e lucchetto in modo che si possano regolare le entrate e le uscite da qualcuno preposto, con un continuo controllo delle forze dell’ordine o, come ha sempre proposto il circolo, delle figure denominate “Ausiliari ambientali”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl