Cerca

ROVIGO

Giovane aggredita, massacrata di botte e rapinata in casa

Hanno utilizzato uno spray e poi l’hanno picchiata ferocemente. Indaga la polizia di stato

Giovane aggredita, massacrata di botte e rapinata in casa

Pestata a sangue nella sua casa, in pieno centro a Rovigo. E derubata di soldi e oggetti di valore. E’ successo sabato 12 febbraio in tarda serata, in un appartamento tra piazza Merlin e via Boscolo, a pochi passi dalla movida rodigina, per quanto spenta sia in questo periodo di restrizioni.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, una ragazza originaria dell’Europa dell’Est, sulla trentina, è stata aggredita con uno spray che l’ha intorpidita. Con questo stratagemma gli aggressori, o l’aggressore, è ancora da capire, si è introdotto nell’appartamento. Sono volati pugni, calci, spintoni e la donna è stata gravemente ferita e lasciata a terra. Quando gli inquirenti sono entrati in casa hanno visto anche sangue a terra.

Una volta che la ragazza ha perso conoscenza, i rapinatori hanno rubato i soldi e oggetti di valore che la giovane teneva in casa. Circostanza questa che ha fatto pensare - anche per il contesto in cui si è svolta l’azione particolarmente efferata e violenta - a un torbido regolamento di conti. La ragazza straniera non ha perso conoscenza e nonostante il pestaggio, ha chiesto aiuto. Sul posto è giunto il Suem di Rovigo e una volante della Polizia, che ha subito iniziato le indagini.

La donna non versa in pericolo di vita, ma ha subìto politraumi ed è stata ricoverata all’ospedale di Rovigo. La rapina, che potrebbe avere - come detto - una matrice legata a un “regolamento di conti”, è all’attenzione degli inquirenti. Sarà sicuramente sentita la protagonista di questa triste vicenda e anche eventuali testimoni. Ma sono stati anche effettuati rilievi all’interno dell’appartamento, alla ricerca di tracce lasciate dagli aggressori. Nella piazza, tra l’altro sono anche posizionate delle telecamere, che potrebbero essere d’aiuto nella individuazione del responsabile. O dei responsabili.

Di certo una violenza del genere desta l’attenzione delle forze dell’ordine impegnate quotidianamente nel mantenimento della sicurezza in città.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Nightmare

    Nightmare

    15 Febbraio 2022 - 10:11

    Riporto testuali parole dell'articolo. Una volta che la ragazza ha perso conoscenza...La ragazza straniera non ha perso conoscenza e nonostante il pestaggi.... il tutto scritto ad 8 righe di differenza. Ma sta ragazza ha perso o no coscienza? Ma soprattutto, non si fa una revisione di testo prima di pubblicare, giusto per evitare errori simili o di ortografia?

    Report

    Rispondi

  • Max61

    15 Febbraio 2022 - 08:30

    Sono anni che i residenti del centro storico lamentano di situazioni simili, questura, carabinieri e forza politiche cittadine più che dire che hanno la situazione sotto controllo, non anno fatto altro, il centro è diventato o l' hanno fatto diventare il luogo di ritrovo di balordi, spacciatori e delinquenti, altro che il salotto buono della città.

    Report

    Rispondi

Impostazioni privacy