Cerca

ROVIGO

In via Forlanini arriveranno velox e tutor

Lo ha confermato l'assessore al consigliere comunale Antonio Rossini

Il velox sulla Sp 38 diventerà un tutor

Velox

A sollevare il problema della sicurezza di via Forlanini, alla luce della velocità delle auto che vi transitano, era stato il consigliere comunale di minoranza Antonio Rossini, che si era fatto portavoce del timore e del disagio dei residenti.

Proprio per questo, aveva scritto all'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Rovigo, per domandare quali interventi intendesse adottare l'amministrazione comunale. La risposta è arrivata e prevede anche l'installazione, nel futuro prossimo, di velox e velobox.

"Confermando ancora una volta che la sicurezza della mobilità sulle strade del nostro territorio rappresenta un obiettivo prioritario di questa Amministrazione - scrive Favaretto -  anche finalizzata a rimediare comportamenti non rispettosi del vigente Codice della Strada a garanzia soprattutto delle categorie di utenti più indifesi, la informo che in collaborazione, per quanto di sua competenza del Comando di Polizia Locale, si stanno programmando interventi concreti di segnaletica verticale ed orizzontale nel rispetto delle previsioni dell’adottando Piano Generale del Traffico Urbano, utilizzando totalmente le risorse finanziarie al momento disponibili in bilancio".

"Come ho avuto già modo di anticiparle durante l’incontro con il Dott. Antonio Scavazza avvenuto anche in sua presenza il giorno 01/02 u.s. nel mio ufficio della Sede Comunale di Piazza Vittorio Emanuele II, in più le comunico che in occasione dell’ultima riunione del Comitato per la Sicurezza Stradale riunitosi in Prefettura in data 19/11/2021 la nostra Amministrazione ha proposto di estendere l’elenco delle vie del Comune di Rovigo già ricomprese nel relativo Decreto Prefettizio, inserendo in tale elenco anche con Via Forlanini ove è stata rilevata un’alta incidentalità negli ultimi anni compresi quelli recentemente accaduti per fortuna senza conseguenze tragiche".

Un passo, questo, propedeutico all'installazione di apparecchiature per il controllo automatico della velocità e il sanzionamento dei veicoli che non rispettino i limiti.

"Questo, non appena possibile, eseguite tutte le verifiche necessarie anche con il proprietario del tratto di strada prospiciente la sua abitazione e cioè l’Amministrazione Provinciale ed assicurate le necessarie risorse finanziarie di bilancio - chiude infatti Rossini - ci consentirà di installare in modo stabile in posizioni più efficaci possibili, apparecchiature elettroniche per il controllo continuo del traffico quali autovelox e/o tutor, sicuri deterrenti per gli eccessi di velocità spesso causa di gravi incidenti".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy