Cerca

ARIANO NEL POLESINE

Franco, re delle vongole, ucciso nello schianto

Un tragico capottamento si porta via l'imprenditore, notissimo

Franco, re delle vongole, ucciso nello schianto

La tragedia è avvenuta qualche minuto dopo la mezzanotte scorsa, al chilometro 59 della Romea, nel Comune di Ariano nel Polesine. Qui, la Bmw di Franco Curti, 58 anni, di Goro, per motivi che dovranno essere ricostruiti, dopo una perdita di controllo si è ribaltata varie volte, finendo in un campo. Morto il conducente, nonostante l’immediato soccorso portato dai pompieri, che hanno aiutato il Suem a soccorrere l’uomo, e carabinieri.

Franco, a Goro, era noto e stimato, aveva tanti amici ed era conosciuto come una persona speciale.
“Franco è cresciuto con noi ed era sempre più avanti di tutti. Quando giravamo a piedi, lui si era già procurato un bicicletta. Quando l'abbiamo avuta anche noi, lui ci salutava dal motorino: era un imprenditore nato, ci sapeva fare e adesso ci mancherà”. Lo ricorda così Fausto Gianella. Franco era presidente della Goro Pesca, una delle realtà più conosciute a Goro e in generale nel mondo del commercio delle vongole.

Per quanto riguarda la dinamica, come detto, non ci sono certezze; al momento, non si esclude un malore, che potrebbe avere provocato la perdita di controllo. In ogni caso, la Procura ha disposto l’autopsia, che potrebbe essere risolutiva, da questo punto di vista.

La notizia, ieri mattina, ha colpito duro Goro, dove tutti ricordano Franco come un imprenditore capace e appassionato. La sua grande gioia era il nipotino arrivato di recente: era un nonno appassionato e amorevole. Un durissimo colpo per tutta la comunità gorese. Per la data dei funerali sarà necessario attendere qualche giorno, per avere il nulla osta per procedere alle esequie.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy