you reporter

Cavarzere

La parete della scuola diventa un’opera d’arte

Inaugurata la nuova parete colorata della Giovanni XXIII grazie a Deltarte

La parete della scuola diventa un’opera d’arte

10/04/2022 - 23:08

Inaugurata la nuova e colorata parete della primaria Giovanni XXIII: il progetto “Street earth” è arrivato anche a Cavarzere, portando la riqualificazione della struttura e tanti laboratori creativi per i bambini sul tema della sensibilizzazione e il rispetto all’ambiente, utilizzando le varie tecniche dell’arte urbana. La seconda tappa del progetto “Street earth” presentato dall’associazione “Art flood aps”, arrivata alla decima edizione del festival annuale itinerante di arte urbana “DeltArte - il Delta della creatività”, che da un decennio colora e decora pareti, palazzi e scuole grazie a un programma di iniziative rivolte alla comunità, e grazie a Melania Ruggini, curatrice artistica e l’anima di questo progetto urbano diffuso.

Dopo la prima tappa alla scuola media di Loreo, il secondo evento del festival si è tenuto alla scuola elementare “Giovanni XXIII”, con l'inaugurazione dell’opera di arte urbana di Giulia Alessio - in arte Giulegiu - giovane artista che da poco collabora con l’associazione, e che Melania ha voluto fortemente per la realizzazione di questa opera eseguita nella facciata della primaria, e che oltre ad aggiungere colore ha riqualificato la struttura. Il progetto ha visto impegnati i bambini della scuola elementare in tutti i fronti, infatti abbinato al murales il progetto “Street earth”, a partire dal 14 marzo, ha previsto una una serie di laboratori creativi condotti da Giulia e Melania per la sensibilizzazione e il rispetto all’ambiente, utilizzando le varie tecniche dell’arte urbana come il lettering, il graffitismo, gli stencil, la street art, il murale.

Per l’occasione i bambini della primaria hanno potuto cantare in coro “Come un pittore” dei “Modà”, rimandando al tema dei colori e del rispetto per l’ambiente. Presenti all’evento anche il sindaco Pierfrancesco Munari, che ha potuto tagliare il nastro insieme alla dirigente scolastica Ilaria Finotti e la curatrice Melania, oltre alla presenza degli assessori Mattia Bernello, Ilaria Turatti, e Stefania Sommacampagna, ma anche la presidente del consiglio comunale Roberta Fava e la consigliera comunale Maria Stella Frizzarin. “Senza i bambini, ‘DeltArte’ non sarebbe arrivato a 10 anni. Finalmente il festival è arrivato anche a Cavarzere, e per me che sono originaria proprio di qua, è una grande soddisfazione - ha detto Melania - Abbiamo cercato di creare un museo diffuso, un’arte democratica per la quale non serve pagare il biglietto”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl