you reporter

Occhiobello

Protezione civile, weekend intenso

Silvia Fuso e Stefano Bianchini hanno partecipato, a Vittorio Veneto, al corso di formazione nazionale. Intanto la classe quinta della scuola primaria ha visitato la sede del gruppo.

Protezione civile, weekend intenso

01/05/2022 - 10:55

Fine settimana particolarmente intenso per i volontari del Gruppo di Protezione civile di Occhiobello-Stienta, in particolare Silvia Fuso e Stefano Bianchini, che venerdì hanno partecipato, a Vittorio Veneto, alla sessione conclusiva del “Corso di formazione nazionale per il volontariato di Protezione Civile a supporto nelle attività emergenziali relative ai beni culturali”, nell’ambito dell’esercitazione di Protezione civile denominata Vivart2022.

Tante le forze impegnate, tra queste i funzionari del ministero per i beni e le attività culturali, i carabinieri del comando tutela patrimonio culturale, i vigili del fuoco e l’intera struttura regionale di Protezione civile di Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Quasi inutile sottolineare l’importanza dell’appuntamento, le esperienze di alluvioni e terremoti hanno sempre visto le donne e gli uomini della Protezione civili impegnati nelle più svariate mansioni a sostegno di popolazioni e immobili, il percorso formativo dei volontari del gruppo Occhiobello-Stienta della Protezione civile continua senza soluzione di continuità.

Percorso affrontato al di fuori del nostro territorio, ma anche a casa, nel senso letterale del termine. Mentre Fuso e Bianchini erano impegnati nell’esercitazione a Vittorio Veneto la classe quinta della scuola primaria di Occhiobello ha visitato la sede del gruppo di Occhiobello-Stienta.

Una visita all’interno della quale le ragazze e i ragazzi, accompagnati dai docenti e guidati dai volontari presenti, hanno potuto osservare e conoscere i mezzi e le attrezzature a disposizione del gruppo e, in seconda battuta, ascoltato dalla voce dei volontari i compiti e le funzioni della Protezione civile.

Un momento di formazione importante per i ragazzi che potrebbe portare tra qualche anno, almeno questo è quello che si augurano i volontari di Occhiobello e Stienta, all’inserimento di qualcuno di loro all’interno del gruppo: “Abbiamo mostrato ai ragazzi in visita al nostro magazzino i mezzi e le nostre attrezzature. Abbiamo poi parlato loro dei compiti e delle funzioni della Protezione civile e dei volontari di Protezione civile, sperando di aver trasmesso loro il nostro entusiasmo e aver sollecitato in loro il desiderio, tra qualche anno, di vestire la divisa gialla e blu”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl