you reporter

ADRIA

L’Ail diventa internazionale

Sulla rivista specializzata “Nature” pubblicato un lavoro di ricerca citando il contributo dell’associazione

L’Ail diventa internazionale

04/05/2022 - 17:52

Grande clima di festa e di ritrovata serenità all’assemblea dei soci Ail dopo due anni di limitazioni e sofferenze. La tradizionale riunione annuale è stata convocata per assolvere ad alcuni adempimenti statutari, ma è stata soprattutto una grande occasione di ritrovata socialità. La presidente Laura Cassetta, assistita dalla commercialista Rita Campion, ha presentato il bilancio consuntivo 2021 poi approvato all’unanimità. Così pure via libera unanime per il previsionale 2022. Cassetta ha illustrato le diverse collaborazioni economiche che l’associazione sta portando avanti, in particolare con l’Ulss 5 Polesana, l’Università di Padova, oltre alle consorelle Ail del Veneto sottolineando “le modalità con cui l’associazione promuove e persegue l’impegno per sostenere la ricerca scientifica e il sostegno a pazienti oncoematologi e alle loro famiglie”.

L’assemblea è stata chiamata anche ad eleggere il nuovo comitato scientifico a seguito delle dimissioni, per motivi strettamente personali, dei tre componenti dell’organismo precedente: quindi hanno lasciato Antonio Boni, Roberto Naldini e Claudio Rizzato. Il nuovo comitato scientifico risulta formato da Mario Barbujani di Adria, Giovanni Mandoliti di Rovigo e Adriano Rossi di Adria. Il cda ha affidato la presidenza del comitato a Mandoliti per la peculiare preparazione in campo oncologico. Lo staff dirigenziale dell’associazione si completa con Ylenia Carlini come organo monocratico. L’associazione ha deciso di consegnare una targa di riconoscenza ad Antonio Boni e Roberto Naldini salutati da un lungo e caloroso applauso dei soci: al primo è stata consegnata in assemblea, al secondo è stata portata a casa nei giorni successivi dalla presidente.

Durante la riunione Rossella Paolini primario reparto oncologia dell’ospedale di Rovigo, Marta Pillon medico del reparto oncoematologico pediatrico del policlinico Università di Padova e Lara Mussolin ricercatrice scientifica dell’Università di Padova e referente del progetto di ricerca finanziato da Ail polesana, hanno presentato alcuni loro studi recenti. Un momento di particolare soddisfazione ha coinvolto tutti i soci quando è stato annunciato che un lavoro scientifico è stato pubblicato sulla rivista specializzata internazionale “Nature” dove è espressamente citato il contributo dato dall’associazione intitolata a “Sara e Fabio Bellato”. Al termine Laura Cassetta ha ringraziato tutti, soci e sostenitori, “per l’impegno portato avanti che ci rende tutti orgogliosi di appartenere all’Ail”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl