you reporter

GIOVANI E LAVORO

"Stagionale? Volentieri! Ma che paghino il giusto"

I ragazzi non si tirano indietro: "Poca voglia di lavorare? Frase fatta e stupidaggine"

"Stagionale? Volentieri! Ma che paghino il giusto"

10/05/2022 - 08:45

Lavoro stagionale sì, ma con la giusta retribuzione. I giovani rodigini non hanno paura di sporcarsi le mani: almeno a parole, dicono sì alla possibilità di poter lavorare nei tradizionali impieghi estivi, nel campo turistico e della ristorazione, purché - però - il gioco valga la candela.

E mentre i datori di lavoro lamentano la mancanza di personale e c’è chi punta il dito verso i giovani ritenuti ormai incapaci di sacrificio anche a causa della comoda alternativa del reddito di cittadinanza, l’altra campana - quella dei giovani, appunto - descrive un mondo fatto di retribuzioni basse rispetto alle ore reali messe a disposizione. E’ questo l’aspetto che spinge alcuni a non accettare questo tipo di impiego.

E allora, lo abbiamo chiesto direttamente ai ragazzi di Rovigo: se ricevessi un’offerta di lavoro stagionale, tu cosa faresti?
La risposta (a sorpresa?) è stata praticamente unanime: “Sì, lo accetterei. Ma dipende…”. Partiamo da Umberto che afferma: “Se mi arrivasse un’offerta per un lavoro stagionale accetterei. Per i giovani è un motivo di crescita formativa e anche personale, visto che rimarresti fuori di casa per qualche mese. Ovviamente la mia risposta sarebbe sì, ma dipende dalle condizioni economiche messe sul piatto: non parlo di chissà che cifre ma di uno stipendio giusto per le ore e per il tipo di lavoro”.

Sulla stessa linea di pensiero è anche l’opinione di Enrico: “Parlo per esperienza personale, ho fatto molti anni lo stagionale e devo dire che, a quel tempo, la paga era buona. Quindi, se non avessi un altro lavoro lo farei, ma sempre vedendo quale offerta viene messa sul piatto e quale tipologia di contratto”.

Alberto allontana subito le ombre dell’equazione dei “giovani uguale non voglia di lavorare: secondo me - dice - è una frase che, per la maggior parte dei giovani, non vale. Non è vero che non abbiamo voglia di lavorare, spesso non abbiamo l’opportunità di farlo e quando ci viene data veniamo sfruttati, dandoci anche poca importanza”.

Infine Gianni sottolinea: “Io accetterei al volo perché penso che i giovani, soprattutto durante l’estate abbiano bisogno di racimolare qualche soldino in più per togliersi qualche sfizio”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • diduve

    10 Maggio 2022 - 12:12

    Il problema e' l'alloggio... lontano da casa dove vivo??? Mi faccio 140 km al giorno?

    Rispondi



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl