you reporter

ADRIA

Furto di opere da 100mila euro. C'è anche un Warhol

Felice Gabriele Cassetta, il titolare, si è rivolto ai carabinieri. C'è un sospettato

Felice Gabriele Cassetta, titolare della galleria

11/05/2022 - 18:46

Misterioso furto nella galleria d’arte il Castello in piazzetta Campanile: sono sparite ben sei opere del valore complessivo stimato sui 100mila euro. Si tratta di dipinti di autori, tre italiani e un americano, di fama internazionale.

Tre opere sono di Mario Schifano: bellezza e fragilità di “Rose”, le inquietudini de “La mia casa”, la natura sconvolta ne “La siepe”; quindi la seducente “Donna vista dalla serratura” di Marco Lodola per arrivare alla scena drammatica in “La guerra in Vietnam” di Franco Angeli. Poi un’autentica chicca: un dipinto del noto artista americano Andy Warhol dal titolo “Eric Clapton” dedicato al chitarrista e cantautore britannico, annoverato fra i chitarristi blues e rock più famosi e influenti: nel dipinto è ritratto il disco, il mitico Lp 33 giri, con la copertina che riporta gli autografi del cantante e dell’artista.

Ancora non è dato sapere con esattezza quando il furto sia avvenuto: il titolare della galleria, Felice Gabriele Cassetta, l’ha scoperto solo di recente quando ha effettuato un trasloco, aiutato da due amici di fiducia, ed ha scoperto che sei opere, delle quali possiede il certificato di autenticità, non rispondevano all’appello. Così ha deciso di rivolgersi alla caserma dei Carabinieri per presentare denuncia del furto.
Cassetta ha spiegato agli uomini dell’Arma che “tra settembre 2021 e marzo 2022 ho effettuato il trasloco di opere d’arte e quadri rinomati dalla galleria di piazzetta Campanile all’esposizione in via Carducci”.

In questa stessa galleria, tra l’altro, sabato prossimo sarà aperta una mostra che Cassetta ha voluta dedicare alla moglie Laura venuta a mancare nel novembre scorso: l’inaugurazione è alle 17 poi l’esposizione rimarrà aperta fino al 15 giugno.

Nello stesso periodo del trasloco ha fatto visita alla galleria un presunto acquirente, da fuori regione, portando con il figlio di giovane età. Cassetta ha riferito ai Carabinieri che “questo signore è venuto diverse volte in galleria, sempre accompagnato dal sottoscritto per prendere visione di alcune opere. Una volta invece - ha sottolineato – ha avuto accesso in mia assenza ma accompagnato da una persona di mia fiducia”.

La galleria è dotata di allarme, che non sarebbe mai scattato nel periodo in cui si ipotizza che sarebbe avvenuto il furto, ma senza videosorveglianza. Adesso le indagini dei Carabinieri faranno luce sul caso partendo quasi sicuramente da questo misterioso visitatore.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl