you reporter

POLESELLA

Il centro del paese cambierà completamente volto

Raito alza il sipario sui lavori pubblici in rampa di lancio.

Il centro del paese cambierà completamente volto

Il sindaco di Polesella Leonardo Raito

14/05/2022 - 18:20

Il 2022 sarà un anno fondamentale per il settore dei lavori pubblici a Polesella. Da poche settimane è stato inaugurato il rinnovato palazzetto dello sport, potenziato nel suo apparato antisismico. Un intervento importante sostenuto dalla Regione del Veneto e che ha messo un tassello fondamentale nella sicurezza della struttura che, oltre a ospitare attività sportive, è anche centro di raccolta in caso di emergenze. Ma le opere pubbliche che caratterizzeranno il 2022 del comune rivierasco sono molteplici e l’assessore ai lavori pubblici Massimo Ranzani, insieme al sindaco Leonardo Raito, illustrano un parco di opere e di interventi nel settore che caratterizzeranno un’annata che pare davvero molto semplice. “Il palazzetto dello sport sarà oggetto di un nuovo intervento che riguarda gli impianti termici e idrici soggetti a una pesante usura del tempo - fanno sapere sindaco e assessore - abbiamo valutato un intervento che dovrebbe impegnare circa 50mila euro e che fa parte di un progetto più ampio di ulteriore efficientamento che potrà completarsi qualora si recuperino risorse”.

Le due opere più significative che potrebbero caratterizzare l’annata, riguardano interventi che sono attesi da qualche tempo. Il primo settore è quello dei ponti. “Attendiamo il via libera dalla Sovrintendenza di Verona per la realizzazione dei due interventi sui ponti di via Primo Maggio sul Poazzo e lo scolo Salina, per 250mila euro complessivi. Via Primo Maggio sarà poi oggetto dell’intervento di riasfaltatura finanziato dalla Regione Veneto. Per il ponte fronte stazione, abbiamo presentato sul bando ministeriale il progetto per il rifacimento totale dell’opera, un intervento di quasi un milione di euro che speriamo venga finanziato”. Il secondo settore di intervento preventivato riguarda il centro storico e l’ex cinema.

“Tra poche settimane avremo il progetto per il rifacimento dell’ex cinema Vittoria, che diventerà polo culturale e biblioteca. Uno spazio vuoto che sarà recuperato e restituito a nuova vita e che sarà collegato a un progetto di ridefinizione complessiva, anche in chiave urbanistica, del centro storico, con Corso Gramsci, i giardini, l’arena, Piazza Matteotti e il municipio. Abbiamo richiesto un contributo statale per la progettazione di questa azione complessiva che vale come percorso di rigenerazione urbana”.

Passi avanti anche per il Piano degli interventi. “Sono state trasmesse al professionista che ci sta seguendo tutte le richieste di intervento raccolte e che ci consentiranno di adottare lo strumento urbanistico destinato a incidere sul territorio per i prossimi 15-20 anni oltre che di consentire gli investimenti privati progettati. Un elemento centrale per il paese”. Non da ultimo, il tema della pubblica illuminazione e dell’efficientamento energetico.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Natale con i nostri TESORI
Polesine i nostri primi 70 anni

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl