Cerca

CRISI ENERGETICA

"Presto obbligo dei pannelli solari in ogni casa"

L'Ue sta cercando la strategia per fronteggiare una situazione estremamente difficile

"Presto obbligo dei pannelli solari in ogni casa"

L'Unione Europea sta lavorando a un piano da 300 miliardi di euro per fare fronte alla crisi energetica acutizzata dalla guerra in Ucraina. Sono numerosi, in particolari, i fronti sui quali si sta cercando di intervenire per attenuare, per quanto possibile, l'impatto.

In pratica, la Commissione propone di modificare le regole del Recovery fund per permettere ai paesi di ricevere i prestiti non usati da altri Stati membri. Una cifra, quella dei prestiti non sfruttati del NexGenEu, che al momento ammonta a 225 miliardi di euro. A questi, Bruxelles ha proposto di aggiungere 72 miliardi in sovvenzioni.

"Dobbiamo ridurre la nostra dipendenza energetica dalla Russia il più rapidamente possibile - ha detto la presidente Ursula von der Leyen, spiegando la finalità ultima di questo importante investimento, presentando, mercoledì 18 maggio, il piano - Lo possiamo fare lavorando su tre livelli: puntando sul risparmio energetico, diversificando le nostre importazioni di energia dai combustibili fossili e accelerando la transizione verso l’energia pulita".

In particolare, si sta pensando di rendere obbligatoria la dotazione di pannelli fotovoltaici sugli edifici, sia pubblici che privati. Nel primo caso la disposizione dovrebbe entrare in vigore nel 2025, nel secondo entro il 2029.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy