Cerca

TRAGEDIA A PORTO VIRO

Giuseppe non tornerà dalla sua famiglia: è morto sul lavoro

Precipitato nel vuoto mentre era a cinque metri, lascia la moglie e la figlioletta

Giuseppe non tornerà dalla sua famiglia: è morto sul lavoro

Giuseppe Fatalino, 42 anni; e, a destra, il cantiere nel quale ha trovato la morte

Non tornerà a casa, Giuseppe Fatalino, 42 anni, dalla sua splendida famiglia, che compare in tutte le sue foto su Facebook, dalla sua moglie e dalla sua figlioletta. Non tornerà nella sua Putignano, in provincia di Bari, e non lavorerà più nell'azienda della quale era tanto orgoglioso, che si occupa di decorazioni su ampie superfici e insegne di negozi e attività. E' proprio dedicandosi alla sua professione che Giuseppe è morto, nella mattinata di sabato 28 maggio.

L’incidente è accaduto in un cantiere aperto lungo la Statale Romea, nel comune di Porto Viro, nei capannoni in corso di ristrutturazione che ospitavano “Happy Casa”, verso le 9 della mattinata. I soccorsi sono stati immediati e si è alzato in volo anche l'elicottero, che ha trasportato l'uomo, sin da subito apparso in gravissime condizioni, in ospedale a Rovigo. Qui, poco dopo, si è spento.

Secondo le prime ricostruzioni, che dovranno comunque essere suffragate da tutti i riscontri del caso, affidati al personale dello Spisal, l'ufficio dell'Ulss 5 che si occupa di sicurezza sul lavoro, l'uomo stava lavorando in quota, a circa cinque metri di altezza, su una cesta elevatrice, quando è caduto. Sono accorsi anche i vigili del fuoco e il personale dei carabinieri.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy