Cerca

Rosolina

“Cerco camerieri, ma non lavativi”

Nicola Brugiolo: “Cerchiamo varie figure, non chi vuole avere il reddito di cittadinanza o fare il turista”

“Cerco camerieri, ma non lavativi”

“Urgente: cerco camerieri, baristi e donne per i piani. Questo annuncio è rivolto a chi ha voglia di lavorare”. Si tratta dell’incipit dell'annuncio pubblicato sui social da un noto esercente di Rosolina Mare, Nicola Brugiolo, che da tempo denuncia la fatica sua e dei suoi colleghi nel trovare lavoratori stagionali, sempre più rari. Nota anche la sua battaglia contro il reddito di cittadinanza che, a suo dire, ha ulteriormente “diminuito la voglia di lavorare dei giovani”. “A Rosolina Mare cerchiamo varie figure sopracitate da assumere presso strutture di mia personale conoscenza e anche da me - continua l’esercente - Ecco quali sono i requisiti richiesti. Innanzitutto, non contattarci se vuoi lavorare in nero per continuare a percepire il reddito di cittadinanza o la disoccupazione”, tuona Brugiolo.

E prosegue: “Non contattarci se sei minorenne, perché il diritto dei lavoratori non ti permette di fare il barista dopo le 10 o di servire alcolici, ma ti permette di stare in spiaggia a bere e fumare per tutta la notte - sottolinea Brugiolo con una punta di amarezza - E non contattarci se sei maggiorenne ma poi al colloquio dobbiamo parlare con tutti i tuoi famigliari e alla fine anche con te”.

Ma non finisce qui. L’esercente di Rosolina Mare non usa mezzi termini e memore di pregresse spiacevoli esperienze, continua così l'elenco dei requisiti richiesti per lavorare nella sua attività: “Non contattarci se sei maggiorenne ma non sai neanche lavarti un paio di mutande, non contattarci se hai la lingua così lunga da correggere il tuo datore di lavoro. Se vuoi comandare e sai già tutto apriti la tua attività. E non contattarci se pensi che questo lavoro sia facile e alla portata di tutti: non é così, anzi dovrai parlare con molta gente e un minimo di cultura ci vuole. Per quanto riguarda l'esperienza vi dico che non serve, ma serve la voglia di fare ed imparare. Non venite con un curriculum dove ci fate vedere che in 2 anni avete cambiato 20 posti e 20 aziende”.

E poi un ultimo avvertimento per aspiranti stagionali: “Non venite a lavorare qui solo perché non sapete cosa fare e ricordatevi che siete al mare a lavorare, non in ferie: non si va a letto ubriachi alle 5 per alzarsi alle 6. Dunque, se ti senti una persona normale che vuole provare un esperienza a tempo determinato vieni a Rosolina Mare e passa al bar Sole in viale dei Pini 27, curriculum in mano e sorriso, ti dirò io personalmente dove rivolgerti”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy