Cerca

promozione

Porto Viro, work in progress

Il bilancio del presidente Federico Duò al termine di una stagione sofferta ma chiusa con la salvezza

Porto Viro, work in progress

Un campionato in chiaroscuro per il Porto Viro, ma l’obiettivo permanenza in Promozione è stato assicurato e questa è la cosa più importante. Il Porto Viro, infatti, al termine del campionato si è conquistato la salvezza diretta con una giornata d’anticipo, centrando il traguardo principale nel corso di questa annata nel girone C di Promozione. Una stagione che, il presidente Federico Duò, ha vissuto da presidente. Vissuto pericolosamente certo (più che altro nella prima parte), ma comunque servito per capire come si sta dall’altra parte della barricata. E adesso che il peggio è alle spalle, si può programmare con tutta calma la prossima stagione con un pizzico di esperienza in più.

Ma il presidente Federico Duò nella salvezza diretta del Porto Viro ci credeva o ci sperava?

Sinceramente dopo l’andata ci speravo, poi nel ritorno abbiamo infilato dure-tre belle partite e mi sono rincuorato. Anche se devo essere sincero e dire che la paura di retrocedere ce l’avevo lo stesso. É andata bene e addirittura con una giornata di anticipo. Io, invece, credevo che ce la saremmo giocata alla fine, con la trasferta di Legnaro.

Certo, i 21 punti del ritorno se paragonati ai soli 10 dell’andata hanno quasi dell’incredibile, no?

É vero, però è bastato perdere poi con il Limena perché ritornassimo a vivere il clima della prima parte della stagione, pieno di paura. Segno che questa salvezza ce la saremmo sudata fino alla fine.

Pino Augusti lo vedremo ancora seduto sulla panchina gialloblu?

Certamente! E così pure il direttore sportivo Luciano Vianello. Mi hanno dato una grossa mano ed è giusto continuare così.

La prossima sarà una Promozione finalmente all’insegna dei derby, sperando ovviamente pure nella salvezza del Loreo e che i ripescaggi sorridano a Rovigo e Pettorazza. Che ruolo vi vuole recitare il Porto Viro?

Intanto sono d’accordo. Sarà un girone bellissimo che porterà più gente allo stadio ed era ora. Per quanto ci riguarda noi ci dovremo rinforzare e, per fortuna, non partiremo con tutte le problematiche della passata stagione. Al solito la differenza la farà il valore dei giovani e noi abbiamo la fortuna di poter attingere a piene mani dalla nostra Juniores.

Ci sono le basi per rivedere un Porto Viro ancora protagonista, come una volta?

Penso di sì ma non mi sbilancio. Credo ci siano le possibilità di posizionarci nella zona medio-alta della classifica, però preferisco andarci cauto.

Al nuovo sindaco cosa chiede Federico Duò?

Lo sanno già. Un campo di allenamento per preservare quello principale, che tra l’altro in questa stagione ha tenuto bene. Ma è diventata comunque una necessità. Spero che mantengano le promesse.

E che voto si dà come primo anno da Presidente?

Un 6 dai, anche se devo ammettere che è un ruolo molto impegnativo perché bisogna programmare tutto. Però, proprio perché so come siamo partiti, reputo di aver svolto un bel lavoro e confesso che in certi momenti avevo paura di non farcela. Mi manca l’esperienza, certo, ma arriverà anche quella.

Porto Viro, quindi, al lavoro per porre le basi in vista della prossima stagione sportiva nel campionato di Promozione. Una categoria che vedrà numerose polesane presenti come Cavarzere, Badia Polesine, Loreo (in caso di salvezza), Scardovari e Pettorazza e Rovigo in caso di ripescaggio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy