Cerca

BEACH VOLLEY

Marta cade e adesso deve sperare

Menegatti e Gottardi battute 2-0 dalla coppia spagnola: stasera si giocano tutto.

Marta cade e adesso deve sperare

Marta Menegatti durante i Mondiali di Roma, in pieno svolgimento.

Dopo aver battuto la testa di serie della Pool F dei mondiali di beach volley che si stanno giocando al Foro Italico di Roma, Sara Hughes e Kelley Kolinske, la beacher polesana Marta Menegatti e la modenese Valentina Gottardi, nel secondo match della fase a gironi cedono il passo alle spagnole Ariana Castro Jarrin-Karelys Simisterra Ortiz.

Le due iberiche si sono imposte sulla copia azzurra per 2-0 (21-17, 21-18) in un match dove fin dalle prime battute Marta e Valentina si sono ritrovate a rincorrere le avversarie che hanno mostrato maggior freddezza nei momenti importanti della partita. Qualche errore di troppo da parte delle due azzurre ha impedito loro di rimanere in scia delle spagnole che, di contro, hanno dimostrati di avere pieno possesso del match.

Nell’altro incontro della pool F le statunitensi Sara Hughes-Kelley Kolinske hanno fatto un sol boccone della coppia equadoregna Ariana Castro Jarrin - Karelys Simisterra Ortiz vicendo per 2-0 (21-13). Ora la situazione si fa particolarmente intrigante per il passaggio del turno. Questa sera alle 22 nell’ultimo match della Pool F Marta Menegatti e Valentina Gottardi hanno quindi Ariana Castro Jarrin-Karelys Simisterra Ortiz in una partita dove il vero avversario potrebbe essere la responsabilità e la paura di vincere. Le azzurre, fra l’altro avranno anche il vantaggio di conoscere il risultato di Kolinske/Hughes-Carro/Lobato.

Marta e Valentina sperano che la vittoria contro le equadoregne basti per centrare almeno la seconda piazza della Pool F e trovare quindi l’accesso ai sedicesimi di finale senza dover ricorrere ai playoff tra le migliori terze della fase a gironi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy