Cerca

PADOVA

Vaiolo delle scimmie, boom a causa degli incontri hot

In città il cluster maggiore d'Italia

Vaiolo delle scimmie, primo caso in Veneto

A Padova c'è il maggiore focolaio di vaiolo delle scimmie a livello nazionale. Per fortuna, si tratta comunque di numeri molto contenuti, dal momento che, a fronte di un totale di appena 50 casi in tutta Italia, nella città del Santo se ne registrano quattro accertati e quattro sospetti.

"Un individuo proveniente dalla Spagna - ha spiegato l'azienda sanitaria di Padova - ha avuto modo di contagiare altre quattro persone nella città di Padova, queste hanno poi avuto contatti intimi con altre quattro persone che, per una questione di anonimato nel rapporto, non siamo stati in grado di tracciare".

Una formula neutra ed estremamente diplomatica dietro la quale si cela una realtà molto chiara: il cluster sarebbe stato provocato da una catena di incontri hot organizzati via chat. Questi contatti sarebbero avvenuti attraverso chat d'incontri anonime, nelle quali vengono utilizzati pseudonimi per celare l'identità dei partecipanti. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frank1

    17 Giugno 2022 - 08:05

    ancora una volta la privacy europea la vince.focolai? contagi?? l'europa non vuole i tracciamenti!! se poi ti chiamano alle 2 di notte per venderti l'offerta di telefonia e luce,quella non è invasione di privacy!!

    Report

    Rispondi

Impostazioni privacy