you reporter

Rifiuti, Simoni prevede cambiamenti <br/> "Tugnolo ha i giorni contati"

43024

02/07/2015 - 12:00

di Luigi Ingegneri

ADRIA - Terremoto in vista in via Sacro Cuore a Rovigo nella sede del Consorzio rifiuti: il presidente Pier Luigi Tugnolo e il suo staff avrebbero ormai i giorni contati.

E’ quanto ha lasciato trapelare l’assessore Federico Simoni, a margine di una conferenza stampa ieri mattina a Palazzo Tassoni, con il sorriso sornione di chi ha agguantato la preda dopo averla inseguita per mesi.

Così l’assessore anticipa in tre punti quello che si dovrà fare, secondo lui, nei prossimi mesi. “Primo - spiega Simoni - è necessario andare avanti con la bonifica di Taglietto-0 perché Villadose non può essere la pattumiera del Polesine”.

Il secondo punto è un “no” secco alla nuova discarica e così Simoni precisa alcune sue precedenti dichiarazioni uscite sulla stampa ma mal interpretate.

Il terzo punto dell’agenda dell’assessore adriese guarda in prospettiva. “La discarica è un fatto superato, la stessa Europa ci sanziona perché andiamo ancora avanti con queste strutture antiquate”. Che fare? “Prima di tutto si contratta con Sant’Urbano lo smaltimento per un massimo di 5-6 anni a condizioni più favorevoli sapendo che anche loro non possono rinunciare a cuor leggero alle nostre tonnellate di rifiuti. Nel frattempo si avvia subito la realizzazione di un impianto di produzione energia e calore: quello che ho visitato di recente a Maranello trasforma ben il 95% del secco in energia e calore, mentre solo il 5% rimane rifiuto da smaltire”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl