you reporter

Casa di riposo, futuro incerto <br/> le perplessità dei civici di Ibc

Anziani

46566

16/09/2015 - 12:30

di Luigi Ingegneri

ADRIA - Si è aperto il dibattito sulla trasformazione delle Ipab che, nel nostro territorio, fa rima con Casa di riposo, in base al progetto di legge regionale 25 in discussione nella competente commissione di Palazzo Ferro-Fini.

"Vogliamo confermare piena soddisfazione per la riuscita del confronto con la cittadinanza nell'incontro del 9 settembre in sala Cordella - si legge in una nota del movimento civico Impegno per il bene comune che ha organizzato l'iniziativa - in quanto, oltre ad una larga partecipazione di cittadini e operatori, si è registrato un approfondito confronto tra comitati polesani, quello altopolesano dei cittadini per il ‘San Luca’, Impegno per il bene comune, il movimento per l'Articolo 32, sanità&sociale per la salute del Delta , oltre a rappresentanti sindacali".

Così, a più voci, l'incontro è servito per fare un quadro della situazione e della sua possibile evoluzione indicando chiaramente le prospettive che stanno davanti. Nello stesso tempo i civici Ibc si dichiarano per niente soddisfatti del “taglio” dato all'incontro di due giorni dopo e organizzato dallo stesso Csa di riviera Sant'Andrea. “Dopo che la stessa presidente Sandra Passadore si era detta ancora in difficoltà davanti alla lettura analitica di questo progetto di legge, in particolare davanti alle due opzioni principali tra azienda pubblica o fondazione di privati, lascia alquanto perplessi e preoccupati che secondo la presidente non ci siano ancora elementi chiari”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl