you reporter

Biblioteca, appuntamenti intensi <br/>il sindaco illustra il ricco programma

Cultura

47270

28/09/2015 - 12:30

di Luigi Ingegneri

ADRIA - Tornano i “Lunedì della Biblioteca” con cinque incontri dedicati al centenario della Grande Guerra vista e raccontata da scrittori e poeti. Oggi pomeriggio, alle 17.30 in sala Consiliare, si parla di “Giuseppe Ungaretti: poesie in trincea” con relatori Cesare Lamantea e Patrizia Zenato.
L’avvio della stagione culturale della Biblioteca, dopo la “gustosa" anteprima di 15 giorni fa con Antonio Lodo che ha presentato il proprio libro “Adria, cuore antico del Polesine” è l’occasione per fare il punto sulla situazione dell’istituzione di piazza Bocchi con il sindaco Massimo Barbujani che detiene la delega alla cultura.


“Desidero innanzitutto esprimere il più vivo compiacimento dell’amministrazione comunale per il lavoro svolto dal personale in preparazione del piano culturale autunnale e non solo, coordinato da Livio Crepaldi in sintonia con la consigliere delegato alla cultura Mara Bellettato”.

Vuole anticiparci qualcosa dei prossimi mesi?


“Gli eventi più rilevanti si possono distinguere in tre gruppi: il primo è rappresentato dal tradizionale ciclo dei lunedì della biblioteca, sempre con la collaborazione generosa di Bancadria, dedicato nuovamente al centenario della Grande Guerra, questa volta con riferimento a narratori e poeti, italiani e stranieri, collegati a quell’evento. Rivolgo un grazie vivissimo ai relatori, professori delle scuole superiori del nostro territorio, non solo per la disponibilità ma anche per il servizio gratuito che offrono”.


E il secondo gruppo?


“A novembre saranno dedicate due giornate, il 16 e il 23, al 750esimo anniversario della nascita di Dante Alighieri: il primo incontro vedrà la partecipazione di un dantista insigne quale Aldo Maria Costantini, docente di italianistica all’università Ca’ Foscari di Venezia, mentre il secondo sarà condotto da Natalia Periotto Gennari già docente molto stimata di lettere italiane e classiche nei licei Bocchi di Adria e Celio di Rovigo”.


Arriviamo al terzo gruppo di iniziative?


“A dicembre in coincidenza con la Settimana dei beni culturali in Polesine si terrà la presentazione dello studio accademico di Lisa Tenuta sul grande patrimonio di paramenti liturgici delle chiese polesane, in onore del nuovo museo diocesano della Cattedrale che sarà inaugurato sabato prossimo. Siamo speranzosi che nella stessa settimana si possa festeggiare la conclusione del riordino dell’archivio storico comunale, attualmente in corso grazie all’intervento decisivo della fondazione Cariparo, cui va la mia profonda gratitudine”.


Può anticipare qualcosa del semestre successivo?


“Ne faccio un rapido cenno in attesa di definire qualche dettaglio su date e sedi: ci sarà la presentazione di alcuni libri legati alla storia della città come quello dedicato al ricordo dei garibaldini adriesi e continueranno le iniziative per la valorizzazione del nostro Luigi Groto il cieco di Adria. A marzo, inoltre, si svolgerà un nuovo ciclo dei lunedì della biblioteca con cinque conferenze di alta cultura tenute da prestigiosi docenti. E’ in via di definizione il concorso dedicato al Groto, mentre per l’anno prossimo l'attenzione sarà di nuovo puntata su Marino Marin”.


Il programma da lei illustrato va a concludersi con il mandato...


“Infatti, per il dopo ci penseranno... gli elettori”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl