you reporter

Rapina in banca col taglierino <br/> due condanne e tre patteggiamenti

Adria

49986

11/11/2015 - 12:00

Erano stati presi subito dopo la rapina in banca e, ieri, sono stati giudicati davanti al giudice per le udienze preliminari del tribunale di Rovigo.

Tutti e cinque siciliani, i rapinatori hanno seguito percorsi giudiziari diversi. Due sono stati giudicati con giudizio abbreviato: per uno, la condanna è stata di sei anni e otto mesi, per la recidiva; per l’altro di cinque anni. Gli altri tre, invece, hanno patteggiato una pena più contenuta, ovvero un anno e sei mesi, pena sospesa. Per loro, la pena è stata più contenuta anche per l’applicazione delle attenuanti generiche, in mancanza di precedenti e per essersi prodigati per riparare il danno.

Il fatto era accaduto a marzo scorso. Peraltro, la fuga dei cinque rapinatori di banca era durata il tempo di spostarsi, a bordo di due auto, da Adria, dove avevano assaltato la filiale della banca Monte dei Paschi di Siena in Riviera Matteotti, a Sant’Apollinare, dove avevano stabilito la loro base logistica.
I cinque siciliani però non sapevano di avere alle calcagna gli uomini della squadra mobile di Rovigo, che li attendevano al varco. E nello spazio di pochi minuti erano finiti in manette. In carcere erano erano finiti tutti e cinque: quattro arrivano dalla Sicilia, mentre un quinto uomo era il basista, un autista di origine siciliana, ma da tempo residente a Rovigo.

Allora, in tre erano entrati nella filiale di riviera Matteotti. Si erano travisati; uno di loro aveva quindi estratto il taglierino e minacciato clienti e dipendenti della banca. in pochi istanti avevano racimolato un bottino di oltre 22mila euro. Poi erano usciti e, dopo un breve tratto di strada percorso a piedi, erano saliti a bordo di una Passat sw e di un’Audi A4: alla guida i due complici.

Pochi istanti dopo le due auto si erano dirette verso Sant’Apollinare. Ma lungo la strada, i rapinatori erano stati intercettati dalla mobile, da pattuglie delle volanti e del commissariato di Adria. Un blitz talmente rapido che non aveva dato ai siciliani tempo di reazione. La banda si era arresa subito.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl