you reporter

Mecentati, giallo sulla relazione <br/> gli interrogativi della Goffrè

Conservatorio "Buzzolla"

50051

12/11/2015 - 12:00

di Luigi Ingegneri

ADRIA - “Il sindaco Massimo Barbujani aveva in mano la relazione sulla fondazione Mecenati, perché non l’ha letta nel consiglio comunale del 29 ottobre scorso? Anche l’assessore Federico Simoni era in possesso del documento ma ha fatto finta di niente, perché? Anche i consiglieri del Pd ne erano a conoscenza in quanto il 29 aprile è stata inviata a tutti i consiglieri della fondazione, compreso il rappresentante della minoranza espressione Pd, allora perché hanno fatto finta di non sapere nulla?”.

Maria Grazia Selvi Goffrè, presidente uscente della fondazione “Maestro Ferrante e Rosita Mecenati” ha perso la pazienza, ha rotto gli indugi e chiede che sia fatta chiarezza dopo quanto accaduto nell’ultimo consiglio quando è stato nominato il nuovo cda di viale Maddalena, dove ha sede il conservatorio “Buzzolla”, villa storica di proprietà della fondazione.

Questi interrogativi porrà sul tavolo del primo cittadino domani mattina quando andrà a sollecitare la formalizzazione delle nomine dei nuovi eletti che sono Mara Bellettato (indicata da Forza Italia), Giorgia Furlanetto (FdI-An), Marika Munaro (lista Bobosindaco), Felice Salvagnin (Pd), Michele Zanghierato (Lega) che sostituiscono Maria Grazia Goffrè, Monica Benetti, Paola Bogoni, Felice Salvagnin e Vittorio Sacchiero. Subito si presenta una grana per l’incompatibilità della Bellettato con la carica di consigliere comunale; in ogni caso Goffrè solleciterà Barbujani a ratificare gli altri nominativi affinché possano riunirsi e nominare il presidente.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl