you reporter

Bancadria, tra luci e ombre <br/> bilancio ok, pochi investimenti

L'assemblea

Bancadria Assemblea soci 2016 (15).JPG

Un momento dell'assemblea dei soci di Bancadria nel teatro comunale di Adria

22/05/2016 - 20:40

L'assemblea dei soci di Bancadria ha approvato il bilancio 2015 con un avanzo di 4,3 milioni di euro. Nella mattina di domenica 22 maggio in teatro comunale ad Adria, durante l'assemblea dei soci il presidente Giovanni Vianello ha illustrato il bilancio alla platea.



Un patrimonio netto di oltre 100 milioni di euro, più di 976 milioni di euro di raccolta e 542 milioni di euro di impieghi: queste alcune cifre del bilancio di Bancadria, che sorride a soci e cda.



Ma non sono mancate le critiche da parte di diversi soci per gli scarsi investimenti nel territorio di Bancadria, rispetto alle sorelle venete. A interpretare questo malumore il presidente di Confapi Rovigo, Alessandro Duò, noto imprenditore e socio di Bancadria. "Mancano 200 milioni di euro al nostro territorio" la sua analisi. Il rapporto tra il denaro raccolto e quello erogato, infatti, è del 65%, rispetto al 90% delle altre bcc. "L'utile della banca arriva solo dai titoli di stato - rimarca Duò - e non incarna certo lo spirito mutualistico delle bcc".



Non sono mancate le tensioni: Ivano Gibin, socio di Bancadria, è stato richiamato da Vianello mentre manifestava la sua preoccupazione per il caso dell'Immobiliare San Pietro. "La magistratura farà i suoi passi" ha chiosato il numero uno di Bancadria durante il suo intervento.



Il servizio completo in edicola nella Voce di lunedì 23 maggio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl