you reporter

Il "muro" di Cavanella Po finisce in diretta su Rai3

Profughi

66828

15/12/2016 - 18:22

di Pier Francesco Bellini

Il "muro" di Cavanella, che dividerà gli edifici occupati dal profughi da qwuelli abitati dai residenti, è diventato protagonista in televisione.

La trasmissione Agorà di Rai3 (a cui il Polesine deve piacere in maniera particolare, vista la frequenza con cui manda le telecamere da queste parti) ha effettuato questa mattina (giovedì 15 dicembre) tre collegamenti in diretta con Cavanella.

Il sindaco di Adria, Bobo Barbujani, ha spiegato i motivi per i quali il comune ha deciso di dare il permesso edilizio alla costruzione del muro: "Una maniera per dividere i 40 residenti dagli 80 profughi che adesso risiedono a Cavanella, anche a fronte di una serie di problemi di sicurezza che in un recente passato hanno riguardato la frazione".

In particolare si è fatto riferimento alla presenza proprio a Cavanella dei predoni del Po, i pescatori di frodo del pesce siluro che in zona hanno una delle loro basi. Nessun intento discriminatorio, dunque, ha precisato il sindaco.

Ma è altrettanto evidente che dopo questa "pubblicità" nazionale Cavanella diventerà il paese del "muro".

Servizio sulla Voce in edicola venerdì 16 dicembre

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl