you reporter

Casa di riposo, tra lavoratori e direttore è scontro aperto

Sindacati in azione

70470

31/01/2017 - 11:30

La Casa di riposo torna nell’occhio del ciclone proprio alla vigilia del consiglio comunale dedicato ai temi socio-sanitari. Questa volte le trombe di guerra arrivano dai sindacati con un durissimo comunicato a firma di Davide Benazzo (Cgil), Francesco Malin (Cisl) e Roberto Tarozzo (Uil).



I sindacati lanciano una vera e propria diffida al neo-direttore di riviera Sant’Andrea, Mauro Badiale, affinché revochi immediatamente i provvedimenti adottati in termini di riorganizzazione del personale: se ciò non dovesse accadere entro i prossimi cinque giorni, scatterà lo stato di agitazione e iniziative conseguenti. Non si esclude lo sciopero.



Ma non basta: i sindacati stanno valutando con i legali l’avvio di un’azione giudiziaria per atteggiamenti antisindacali da parte del direttore per aver impedito, secondo loro, ad alcuni dipendenti di partecipare all’assemblea sindacale.




“Caro direttore - scrivono i sindacati - la qualità del servizio ai nostri anziani si fa sicuramente con una buona organizzazione, ma soprattutto attraverso il lavoro delle tante persone che ogni giorno determinano un servizio che permetta di dare il massimo della dignità ad altre persone che stanno percorrendo gli ultimi anni della loro vita: questi lavoratori vanno rispettati e faremo tutto quello che è in nostro potere per fare in modo che ciò avvenga”.



Una vicenda destinata a rinfuocare il dibattito politico, mentre le opposizioni hanno già formalmente chiesto che la presidente si presenti in consiglio comunale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl