you reporter

Rifiuti abbandonati, i negozianti protestano

Adria

70572

01/02/2017 - 09:32

Ad Adria i rifiuti tornano a far discutere. Si solleva infatti la protesta dei negozianti di riviera Roma, che ogni lunedì mattina sono costretti a ripulire la "discarica" creata da alcuni maleducati.



Il problema riguarda anche altre zone della città, dove di notte qualche incivile riempie fino all'orlo i contenitori stradali o abbandona i rifiuti lungo le strade. Per arginare la situazione, Palazzo Tassoni ha previsto un piano di interventi volti a responsabilizzare i cittadini.



Gli episodi di degrado ambientale, a partire dal prossimo anno, potranno essere segnalati in tempo reale grazie a una "app" che ciascun residente può scaricare sul suo cellulare, immortalando la spazzatura abbandonata, l'incuria delle aree verdi e altri disservizi.



La tecnologia verrà applicata, probabilmente, anche ai cassonetti, che potrebbero dotarsi di microchip. L'amministrazione intende infatti adottare un nuovo sistema di raccolta differenziata in cui le tariffe del servizio siano proporzionali alla quantità di rifiuti prodotta da ciascuna famiglia. Aumenteranno, inoltre, i cestini a disposizione e, di pari passo, sarà ottimizzato il servizio di svuotamento.



Ma Palazzo Tassoni sa bene che gli strumenti più evoluti, da soli, non bastano a risolvere il problema. Per migliorare il decoro della città occorre risvegliare il senso civico dei suoi abitanti. Per questo nell'agenda del 2018 sono state inserite anche campagne informative e di sensibilizzazione per ridurre i rifiuti e gli imballaggi.




LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl