you reporter

Adria, l'isola ecologica è nelle mani degli incivili

Rifiuti

74334

16/03/2017 - 11:40

Il rispetto ambientale sembra essere una virtù rara tra gli adriesi, a giudicare dal livello di degrado raggiunto nell'isola ecologica di piazza Merlin, a due passi del centro storico della città etrusca.



I cassonetti adibiti ai diversi rifiuti ci sono, distinguerli non è difficile, ma inserire la spazzatura nell'apposito contenitore a quanto pare sì. Al punto che qualche operatore di Ecoambiente è stato costretto ad "andare a pesca" dentro i bidoni per separare i diversi tipi di spazzatura. Nel cassonetto dell'umido, per esempio, i resti organici erano ben pochi, recuperati in mezzo a uno strato di plastica e di secco.



Lo stesso vale per gli altri cassonetti, l'unico a salvarsi è quello del vetro perché la forma della fessura in cui inserire barattoli e bottiglie rende difficile l'entrata di rifiuti abusivi.



Alcuni cittadini, insomma, davanti ai cassonetti non si fanno troppe domande, ma abbandonano la spazzatura nel bidone più a portata di mano, se non addirittura a fianco dei contenitori per ridurre ulteriormente la fatica.



Un vizio da combattere, secondo alcuni, con la doppia arma delle telecamere di sorveglianza e delle multe salate. Contro gli incivili che non hanno a cuore l'ambiente e il rispetto della propria città molti invocano, infatti, provvedimenti drastici da parte dell'amministrazione comunale.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl