you reporter

Lavori ai profughi? "Solo se non portano via impiego agli altri"

Il caso

75187

Il sindaco Massimo Barbujani e il prefetto Enrico Caterino

25/03/2017 - 09:00

Sicurezza e idoneità dei profughi impiegati nei lavori di pubblica utilità; massima tutela per i residenti; garanzia che vengano rispettate tutte le norme che riguardano l'impiego lavorativo; soprattutto che venga accertato che nessun cittadino adriese venga penalizzato per lavori affidati agli extracomunitari.



Sono gli argomenti dell’interrogazione al sindaco Barbujani che la Lega Nord presenterà nel consiglio comunale di lunedì.



In questo modo il segretario della Lega Nord, Giovanni Battista Zennaro, mette i paletti e definisce i confini entro i quali i profughi potranno operare.



Non manca un cenno di polemica quando il segretario cittadino del carroccio osserva che “apprendiamo dalla stampa che il sindaco ha dato la propria disponibilità affinché gli immigrati ospitati a Cavanella Po siano ammessi a lavori socialmente utili, sia pure in un contesto volontario, come la pulizia delle strade, manutenzioni e sfalcio erba”, segno evidente che tale mossa non è stata condivisa in maggioranza.



Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di oggi 25 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl