Cerca

Il saluto romano in consiglio comunale finisce in questura

Il caso

santarato.JPG

Il saluto contestato al consigliere Marco Santarato

La videoregistrazione del consiglio comunale di Adria dove Marco Santarato fa il saluto romano finisce in commissariato di Polizia.
Una bravata, un gesto folkloristico, un atto di irresponsabilità: sono i commenti più gettonati sul saluto romano compiuto da Marco Santarato, consigliere della lista Frazioni, quando è entrato in aula consiliare. Un gesto, tra l’altro, compiuto sotto gli occhi di due agenti in borghese della questura.



A Palazzo Tassoni è già arrivata la richiesta da parte del commissariato di acquisire con la massima urgenza la videoregistrazione per un’attenta valutazione del caso. Sia il sindaco Massimo Barbujani che il presidente del consiglio Davide Fusaro per tutta la giornata di martedì 28 marzo sono risultati irreperibili, così pure lo stesso Santarato.



Parole molto dure arrivano dal vicesindaco Federico Simoni, leader di Forza Italia. “ Gesto assolutamente inopportuno e censurabile - afferma - ancora più grave perché compiuto da un consigliere comunale che per cinque anni ha ricoperto l’incarico di presidente. Conosciamo tutti il suo comportamento folkloristico, tuttavia c’è un limite a tutto e non deve mai venir meno il rispetto delle istituzioni”.



Il servizio completo in edicola nella Voce di mercoledì 29 marzo
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy