you reporter

Argini vietati agli incivili, la proposta del sindaco Barbujani

Pesca

77763

24/04/2017 - 10:47

Vietare la pesca agli incivili. E' questa la proposta del sindaco di Adria Massimo Barbujani, indignato dalle condizioni in cui versano gli argini del Canalbianco, dove alcuni maleducati si accampano lasciandosi alle spalle una vera e propria discarica.



"Non lasciano nulla al territorio (dormono in tenda, non si comprano nemmeno una bottiglietta d"acqua o bevono un caffè in un bar...) - ha tuonato il sindaco in un post pubblicato sul suo profilo Facebook - e abbandonano quintali di rifiuti che noi amministratori dobbiamo far recuperare".



La maleducazione di quelli che Barbujani definisce "pseudo pescatori", costa parecchio alle casse del Comune e non è sicuramente un bel biglietto da visita da presentare agli oltre 16mila partecipanti della gara internazionale di pesca che si svolgerà proprio in questo angolo di Polesine il prossimo 21 maggio. Gli argini del Canalbianco si trasformeranno nel campo di battaglia per pescatori provenienti da 26 nazioni che si sfideranno a colpi di lenza in una gara di pesca sportiva.



Nel frattempo, però, a spadroneggiare lungo gli argini non sono soltanto gli incivili, ma anche i pescatori di frodo che depredano i corsi d'acqua usando tecniche illegali, come fa notare il sindaco. Secondo Barbujani è ora che le istituzioni - Comuni, Provincia, Regione - serrino i ranghi contro predoni e incivili, adottando misure drastiche come il divieto di pesca.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl