you reporter

Sfida al car surfing, l'amico 18enne indagato

Il caso ad Adria

80416

20/05/2017 - 21:00

E’ ancora in prognosi riservata il giovane 20enne di Adria che giovedì sera è rimasto gravemente ferito in seguito a una “sfida” tra amici al car surfing, il gioco dello stare in equilibrio come su un’onda, mentre la macchina sfreccia.



Intorno alle 21 di giovedì erano in cinque amici a provare l’ebbrezza del proibito e a rimanere segnati per tutta la vita dal drammatico incidente.



Alla guida un 18enne, fresco di patente, altri tre pieni di adrenalina, con lui nell’abitacolo. Fuori il 20enne, ancora studente, che cercava di stare in equilibrio sul cofano.




Qualcosa è andato storto. La dinamica è al vaglio dei carabinieri della compagnia di Adria guidati dal capitano Rolando Giusti, coordinati dal pm Monica Bombana, che ha aperto un fascicolo d’indagine per lesioni colpose stradale, nei confronti del 18enne.




Gli amici saranno sentiti dagli inquirenti, proprio per capire la posizione del ragazzo sul cofano. Non è ancora infatti chiaro se fosse seduto o addirittura in piedi. E se fosse sistemato sul cofano, come sembra, o sul tettuccio della Opel Corsa che sfrecciava.



Il servizio completo domani 21 maggio sulla Voce di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl