you reporter

Adria, taglio del nastro per i "Venerdì d'estate"

La kermesse

Carla Naccari taglia il nastro.JPG

Taglio del nastro dei Venerdì d'estate ad Adria

07/07/2017 - 23:30

Taglio del nastro per i "Venerdì d'estate" di Adria con il sindaco Massimo Barbujani insieme alla sua squadra, all'assessore regionale Cristiano Corazzari e a Carla Naccari, che chiamata a sorpresa si è commossa.



Prima dell'inaugurazione, però, la protesta di una numerosa delegazione di lavoratori della Casa di riposo con alcuni rappresentanti sindacali per richiamare l’attenzione su quanto sta succedendo in riviera Sant’Andrea. A loro il sindaco si è rivolto con queste parole: “Saluto gli amici della Casa di riposo con i quali ci rivedremo giovedì prossimo in Consiglio comunale”.



Quindi ha rimarcato l’importanza dell’evento. “E’ una sfida per tutta la città, questa manifestazione non ha bandiere, è di tutti. E’ un’opportunità per i commercianti, un’occasione di lavoro per tanti giovani, una vetrina per il volontariato”. Prima di concludere ha ricordato due importanti compleanni: i 40 della Scuola di danza classica e moderna che hanno svolto un saggio al teatro Comunale, i quattro decenni delle Vecchie glorie anche ieri sera impegnati nel taglio e distribuzione delle torte preparate dai pasticcieri e gelatieri adriesi.



Nel suo breve saluto a nome della Regione Veneto, l’assessore Cristiano Corazzani ha sottolineato “l’importanza di queste iniziative che rappresentano un momento di crescita per tutta la comunità dal vista di vista culturale, sociale ed economico”. Da parte sua Enrico Franzoso, presidente di Adriashopping, ha ringraziato “tutti coloro che in modi diversi credono in questa manifestazione e si adoperano in tutti”.



Il servizio completo in edicola nella Voce di sabato 8 luglio

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl