you reporter

Sacchi vuoti sui marciapiedi, scatta la polemica

Adria

91020

23/08/2017 - 00:30

Lunedì mattina la raccolta del verde ha sollevato un vespaio di polemiche sui social. A scatenarle sono state alcune foto pubblicate da un adriese contrariato nel vedere i sacchetti di plastica stesi sui marciapiedi della città.



La sera prima le famiglie li avevano messi fuori dai cancelli con dentro erba, ramaglie e altri scarti di questo tipo. La mattina dopo, gli addetti alla raccolta hanno svuotato il contenuto dei sacchi, mentre i contenitori in plastica sono tornati sul marciapiede, in attesa che i proprietari se li riprendessero per poterli riutilizzare.



I sacchi, infatti, possono essere riempiti più volte fino a quando un ramo appuntito o un carico troppo pesante li riducono a brandelli. A quel punto è ora di sostituirli con altri sacchi più robusti.



A far indignare alcuni cittadini è stata la presenza di sacchi vuoti lungo i marciapiedi, ritenuta particolarmente pericolosa in caso di vento. Secondo alcuni, infatti, sarebbe bastata una folata per far svolazzare i contenitori di plastica, trasformandoli così in un’insidia per gli automobilisti.



Ma anche le mamme con la carrozzina e i disabili in sedia a rotelle sarebbero stati a rischio, vista la scarsa praticabilità del marciapiede, che è stato sgomberato la sera, quando i proprietari, rincasando dal lavoro, hanno raccolto i sacchi, di cui gli addetti alla raccolta differenziata non potevano certo disfarsi, trattandosi di plastica.



Insomma, la svista sembra essere a monte, da parte di chi ha messo il verde non dentro all’apposito bidone ma dentro sacchetti che non potevano essere smaltiti insieme al loro contenuto e che quindi sono rimasti tutto il giorno ad “attendere” i proprietari.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl