Cerca

Ospedale, il dg Compostella: Prestazioni in aumento

Adria

114936
Adria, il dg Compostella: "Ospedale, prestazioni in aumento. E' apprezzato da utenti e cittadini perché offre prestazioni eccellenti”.
C’è attesa per l’incontro in programma martedì prossimo a Palazzo Baldi, a Venezia, sede della giunta veneta, al quale parteciperanno gli assessori regionale Luca Coletto, che ricopre il dicastero a sanità e servizi socio sanitari, Manuela Lanzarin, servizi sociali, e Cristiano Corazzari, cultura e territorio, ma soprattutto rappresentante polesano.



Inoltre, parteciperanno i sindaci del comitato bassopolesano dell’ex Ulss 19 e la direzione strategica dell’Ulss 5 con il dg Antonio Fernando Compostella. Vista la situazione di crisi politica con il commissariamento del Comune, non sarà presente nessun rappresentante della città etrusca. L’incontro è stato fissato per presentare la batteria dei dati relativi al territorio dell’ex Ulss 19 sull’attività del 2017 primo anno di incorporamento conseguente alla nascita dell’azienda sanitaria polesana, inoltre servirà per far chiarezza sulle prospettive future.



L’incontro avviene a una settimana dalla manifestazione organizzata dalla Cgil con il titolo significativo “Abbracciamo il nostro ospedale” con il chiaro intento di “tenerselo ben stretto - come ha più volte sottolineato Davide Benazzo, responsabile area pubblica del sindacato - perché questa struttura ha livelli di standard qualitativi elevati, pertanto non è accettabile un suo ridimensionamento, anzi chiediamo fortemente un potenziamento dei servizi e delle professionalità”.



Inoltre, risuonano ancora forti le parole di Margareth Crivellari, esponente della Cgil sindacati, quando ha gridato la sua rabbia sul “taglio continuo nei servizi socio sanitari che vanno a influire sulla vita dei cittadini, in particolare sulle fasce più deboli, soprattutto sui pensionati, al punto che sempre più persone rinunciano a curarsi”.



La risposta della Regione arriverà martedì, nel frattempo la direzione Ulss 5 anticipa in una nota alcuni dei temi che saranno al centro dell’incontro. “ Nel corso del 2017 - si legge nella nota - sono state acquistate tecnologie destinate alle strutture basso polesane per ben due milioni di euro. La piena funzionalità dell’ospedale di Adria è testimoniata dall’aumento dei ricoveri di area medica e di chirurgia: infatti sono aumentate le sedute operatorie chirurgiche settimanali da 71 a 77; sempre numerosi gli accessi al pronto soccorso, come pure le prestazioni specialistiche erogate nel pieno rispetto dei tempi di attesa previsti dalla Regione; così pure l’area delle prestazioni specialistiche è stata potenziata aprendo alcuni nuovi ambulatori specialistici con ambiti preziosi come la pediatria, ambulatorio nefrologico per minori e la chirurgia vascolare; rinforzata anche l’attività chirurgica oculistica, in particolare per la cataratta”.



Secondo il dg Compostella, “la fotografia sviluppata dai dati completi è quella di un ospedale, appunto quello di Adria, apprezzato dai suoi utenti e dai cittadini perché offre prestazioni eccellenti, senza interruzioni, senza riduzioni. In una parola: un ospedale che funziona, con alcuni percorsi in sinergia con l’ospedale hub di Rovigo. E’ missione e forte impegno dell’Ulss 5 continuare a far funzionare al meglio l’ospedale di Adria e i servizi territoriali”.



Il servizio sulla Voce del 4 marzo.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy