you reporter

Verso le elezioni

“Lega-Forza Italia, alleanza naturale”

Incalza Piergiorgio Cortelazzo, leader azzurro: “Chi è andato a sinistra e chi più destra dovrà dare spiegazioni”.

“Lega-Forza Italia, alleanza naturale”

Foto di gruppo degli esponenti di Forza Italia e Lega Nord

C’è la calma dopo la bufera e c’è la quiete prima della tempesta ad Adria: si registra un’aria strana in città mentre le forze politiche sono impegnate nella raccolta delle firme per candidature e programmi. L’ufficio elettorale comunale sarà aperto venerdì 11 maggio dalle 8 alle 20 e sabato 12 maggio dalle 8 alle 12 per la presentazione ufficiale delle liste. Il giorno dopo, salvo inceppi in qualche lista, la commissione mandamentale provvederà alle operazioni di estrazione per definire l’ordine nella scheda. E’ come il fischio d’inizio della partita che si concluderà il 10 giugno, se nessuno raggiungerà la maggioranza si andrà i supplementari, ovvero il ballottaggio fissato al 24 giugno.

Intanto, in città si respira un’aria strana: sopraggiunta la calma dopo la bufera della traumatica caduta di Bobo, anche la quiete attuale sempre presagire un’imminente tempesta per una campagna elettorale fatta, quasi sicuramente, di veleni, ripicche e attacchi personali. Mette le mani Federico Simoni dopo gli attacchi arrivati il giorno prima dal quartier generale di Giorgia Furlanetto sindaco. “Non prendo in considerazione gli attacchi personali – afferma l’ex vicesindaco – la nostra campagna elettorale sarà fatta di programmi, di cose fatte e da fare, parleremo di idee, progetti e proposte”. Poi aggiunge: “Sarebbe bene che ognuno guardasse dentro la propria coscienza, analizzasse la serietà e la coerenza dei propri comportamenti, così oggi non saremo qui impegnati in campagna elettorale”. L’esponente azzurro era presente ieri mattina al gazebo dove sventolavano insieme le bandiere della Lega e di Forza Italia in largo Mazzini per sostenere la candidatura a sindaco di Emanuela Beltrame. A dar man forte sono arrivati anche due deputati: la leghista Antonietta Giacometti e l’azzurro Piergiorgio Cortelazzo.

Quest’ultimo si dice sicuro della vittoria e pronto a scommettere che non sarà neppure necessario il ballottaggio. Perché così tanto sicuro? “Perché nel comune sentire i cittadini sono spesso più avanti della classe politica”. Parole che illuminano il volto della Beltrame. “L’alleanza Lega e FI va nel segno della coerenza – spiega il plenipotenziario di Berlusconi in Polesine – un’alleanza naturale e storica che non abbiamo necessità di spiegare perché va andanti da oltre 20 anni”. E arriva il primo affondo: “Altri – attacca Cortelazzo – dovranno spiegare l’incoerenza delle proprie scelte sia chi è andato verso sinistra, sia chi vuol dimostrare di essere più a destra degli altri”. Nel primo caso il messaggio è rivolto a Massimo Barbujani e Marco Santarato, nel secondo caso verso Giorgia Furlanetto e Sandra Passadore. Ma non si ferma qui. “Dopo tutti gli attacchi di Ceccarello verso la Passadore – incalza il deputato azzurro – voglio vedere quanto durerà il patto delle leonesse, sarà tanto se riescono ad arrivare insieme in comune il prossimo fine settimana”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: I NOSTRI TESORI tra fiumi, mare e lagune
speciali: Teatro Sociale di Rovigo

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl