you reporter

Adria verso le elezioni

La candidata Suman è per un cda tecnico della Casa di Riposo

Intervistata dal direttore della Voce, Pier Francesco Bellini, ha spiegato i punti della sua campagna elettorale

 “Sulla questione immigrazione alcune forze politiche giocano sulla pelle delle persone, anche se sono persone di colore: questa strumentalizzazione non ci piace e la condanniamo severamente: si sta facendo terrorismo psicologico a scopo elettorale, si creano paure che non esistono”. Chiara e decisa Elena Suman candidata sindaco per il Movimento 5 stelle intervenuta questa sera, martedì 5 giugno, al bar/osteria La Lira nell’intervista pubblica con Pier Francesco Bellini direttore de “La Voce di Rovigo” e di “Polesine24.it”

L’incontro è stato in parte disturbato dalla pioggia, ma la candidata grillina non si è scomposta rispondendo a tamburo battente alle domande. Incalzata dal direttore sul da farsi nel prossimo futuro a Borgo Fiorito, ha risposto: “Prima di tutto come sindaco adotterei lo Sprar, il sistema che permette una gestione più attenta, anche dal lato umano, dei profughi e consente al comune di avere più voce in capitolo”. Quindi la stoccata finale: “Sono stata a Cavanella Po, ho parlato con i cittadini, e non ho riscontato questo clima di paese assediato come alcuni vogliono far credere”.

Sanità e sociale sono stati gli altri temi più dibattuti. “E’ innegabile – sostiene Suman – che con la riforma del 2016 il nostro ospedale è stato avviato a un evidente declassamento con taglio e riduzione di servizi”. Oltre non ha potuto andare per etica professionale dovendo rispettare la riservatezza dovuta a una dipendente dell’Ulss come lei. Sulla Casa di riposo, senza fare proclami e promesse, ha affermato con decisione che “il nuovo cda non dovrà essere solo di nomina politica, ma dovrà avere una rappresentanza dei familiari che sono i primi sostenitori finanziari e quelli che hanno il polso della situazione nella valutazione dell’erogazione dei servizi”.

Per quanto riguarda l’accordo che mette in rete la Casa di riposo con altre tre strutture, Suman si è detta “preoccupata per quanto riguarda la mobilità del personale, aspetto non adeguatamente specificato ma che potrebbe penalizzare ulteriormente i lavoratori qualora si procedesse con decisioni unilaterali come sta avvenendo da un anno e mezzo”.

Categorica anche sulla Coimpo: “Non potranno essere i cittadini di Adria a pagare per errori altrui sia da parte dei privati che della Provincia, aspettiamo i processi per capire quali sono le singole responsabilità”.Per quanto riguarda lo sviluppo economico dal commercio all’agricoltura, dalle infrastrutture al turismo la candidata grillina è intenzionata prima di tutto “a ricerca risorse economiche a livello nazionale e di governo centrale, prestando attenzione ai positivi risultati di altre città simili alla nostra”. E Suman scommette su agricoltura biologica, City shopping center per rianimare il piccolo commercio contro i mega centri commerciali e il turismo sostenibile. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: Turatti Group
Speciali: Sagra del pesce di Chioggia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl