Cerca

Adria

“Cari ragazzi, siete i protagonisti”

Primo giorno: il sindaco e il suo predecessore usano le stesse parole per salutare gli studenti. Barbierato e Barbujani hanno fatto visita ai plessi. Invece mancano i nonni vigile.

Primo giorno di scuola “da sindaco” per Omar Barbierato: ieri mattina il primo cittadino, accompagnato dall'assessore Marco Tosato e da Graziella Bovolenta, consigliere delegata per l’istruzione, ha visitato le scuole cittadine e delle frazioni per salutare alunni, insegnanti e bidelli.

“A nome personale e di tutta l’amministrazione comunale - ha scritto il sindaco in un messaggio - rivolgo l’augurio di un sereno e proficuo anno scolastico agli studenti di ogni ordine e grado e a tutti coloro che con diversi ruoli e competenze operano nel mondo della scuola. Un cordiale augurio agli alunni e agli studenti, primi effettivi protagonisti della comunità scolastica, che iniziano un nuovo anno di crescita, di formazione culturale e personale da affrontare con rinnovato impegno ed entusiasmo. Un augurio particolare va alle famiglie, che condividono con la scuola un fondamentale compito educativo”.

Il primo cittadino prosegue con “un ringraziamento ai dirigenti scolastici, agli insegnanti, ai collaboratori che quotidianamente operano con professionalità e dedizione nella realizzazione di una scuola di qualità, nei suoi molteplici aspetti. Una saluto e un incoraggiamento va ai bambini più piccoli che entrano per la prima volta nel mondo della scuola affinché affrontino questa nuova esperienza con fiducia e serenità. Rinnoviamo quindi il nostro sentito augurio, assicurando l’attenzione e l’impegno concreto per la valorizzazione del sistema scolastico, quale primario obiettivo di questa amministrazione”.

Al rientro dalla visita nelle scuole, la delegazione comunale ha fatto il pieno di richieste alle quali cercherà di rispondere nei prossimi mesi. Anche l’ex sindaco, Massimo Barbujani ha fatto il suo giro scattando una serie di foto che ha messo a disposizione anche del nostro giornale. E attraverso Facebook ha mandato i suoi auguri agli studenti. “Buongiorno raga! - scrive Bobo - Anch'io mi sono alzato presto: primo giorno di scuola. Che sia una buona scuola per tutti: dirigenti, insegnanti, personale non docente, amministratori, genitori e infine voi ragazzi che siete i protagonisti. Qui si costruisce il vostro futuro, il nostro futuro”. Un gesto apprezzato dal popolo social.

Osserva Stefania: “Ti sei alzato di buon’ora per fare il giro delle scuole Massimo!”. Lo stuzzica Elena: “Insomma, non ce l'hai fatta a non fare il giro: è più forte di te”. Replica: “Sempre presente”. Sottolinea Luisa: “Grazie Massimo per le foto nelle diverse scuole di Adria! Che sia un anno scolastico sereno e proficuo per tutti”. Un po’ di ironia nelle parole di Davide: “E alle mamme in sfilata di moda?”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy