you reporter

VECCHIE GLORIE

Solidarietà a peso d’oro: 50mila euro

Consegnata la borsa di studio allo studente Marco Dorigo e una beneficenza a Pianeta handicap

18/12/2018 - 16:43

Oltre 50mila euro destinati alla solidarietà in nove anni: è questa la più bella medaglia dell’associazione di volontariato Vecchie glorie del calcio adriese che il presidente Angelo Baldon ha pubblicamente mostrato al tradizionale pranzo di fine anno davanti a tanti soci, familiari e amici ritrovatisi a Villa Momi’s attorno a una tavolata con circa 150 ospiti.

Tra le autorità presenti, è intervenuto il presidente del consiglio comunale Francesco Bisco che ha portato il saluto dell’amministrazione comunale.

“Il risultato di questo - ha sottolineato il presidente - non è solo frutto della buona gestione del sodalizio in questo periodo, che mi onoro di guidare e ringrazio per la stima dimostratami in tanti anni, ma dell’impegno profuso volontariamente e spontaneamente da tanti volontari che sacrificano tempo libero e affetti familiari per un servizio alla comunità, soprattutto per portare un aiuto nelle situazioni di maggior sofferenza. A tutti loro - ha rimarcato Baldon - va il ringraziamento sincero di tutto il direttivo e mio personale”.

L’incontro conviviale, giunto alla nona edizione, è stata anche l’occasione per la consegna della borsa di studio che quest’anno è andante allo studente del polo tecnico Marco Dorigo del polo tecnico e insieme all’attestato porta a casa 300 euro, accompagnato dalla docente Raffaella Crivellari.

Inoltre il presidente ha consegnato una beneficenza di altri 300 euro a Maria Adelia Ciciliato presidente di Pianeta handicap a sostegno della tante e meritevoli iniziative che questa associazione porta avanti a favore di giovani diversamente abili per valorizzare la loro creatività favorendone l’integrazione.

Prima di sedersi a tavola Baldon ha dedicato un pensiero affettuoso “a due soci e cari amici Gastone Zago e Sperindio Garbin detto Spiro che oggi non sono presenti tra noi per gravi motivi di salute: a loro vanno i nostri più sinceri auguri e un grande abbraccio da parte di tutti”. Un saluto accompagnato da un caloroso applauso.

E’ stato un anno particolare per le Vecchie glorie nel loro 41^ anno di attività perché hanno dovuto rinunciare alla Feste del pesce e alla Festa della rana, uno dei momenti più attesi dell’estate adriese sia dal punto di vista enogastronomico, sia da quello sociale come momento di incontro e socializzazione richiamando tantissime persone anche da lontano. Dopo il pranzo la giornata è proseguita con momenti di animazione e divertimento, al momento dei saluti a ognuno è stato donato un omaggio natalizio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Cambia le impostazioni sulla privacy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl