you reporter

BOTTRIGHE

Walter per sempre tra i bambini

Commossa la vedova Chiara insieme al figlio Angelo, l’applauso riconoscente della comunità

Walter per sempre tra i bambini

“In memoria di Walter Mario Rizzati, che tanto ha amato la nostra comunità”: poche parole, semplici ma profonde, che esprimono la passione, l’entusiasmo e la professionalità di un impegno.

Appunto quello di Walter Mario Rizzati nei confronti dell’asilo parrocchiale. A pochi laici è riservato il privilegio di essere ricordati in un ambiente parrocchiale, solitamente targhe e intitolazioni sono riservate a persone religiose.

Ma Rizzati se l’è meritata tutta la targa affissa sulla parte esterna del salone che guarda verso il giardino della scuola materna Umberto Maddalena alla quale tutta Bottrighe è particolarmente legata. E servendo l’asilo, Walter Mario ha servito la comunità come quelle poche parole vogliono ricordare alle future generazioni. La targa è stata scoperta in occasione dello spettacolo di fine anno educativo dei bambini: cerimonia semplice ma particolarmente emozionante. In particolare quando la vedova Chiara Casellato, comprensibilmente commossa, insieme al figlio Angelo, ha ringraziato sentitamente la popolazione, soprattutto le associazioni del paese che continuano a ricordare Walter Mario con opere di beneficenza verso la scuola stessa.

Parole di affettuosa riconoscenza sono arrivate da Angelo Stefani presidente del comitato di gestione che ha ricordato prima l’amore poi l’impegno profuso da Rizzati verso l’asilo ben sapendo l’importanza formativa di questo ambiente dove i bambini imparano a crescere insieme staccandosi dai genitori. Quindi è stata scoperta la targa seguita dalla benedizione del parroco don Massimo Barison. Significativo che sotto la targa si trovi, in questi giorni, un “appello” dei bambini in cui si legge: “La scuola è bella: aiutaci a tenerla aperta”.

Molto toccante anche l’intervento di Doriano Mancin, vice sindaco di Porto Viro, compagno di classe alla ragioneria, che ha ricordato la figura buona e generosa di Walter e quanto fosse legato al proprio paese. Ultimo atto della cerimonia un omaggio floreale a Chiara accompagnato da un lungo applauso.

Rizzati è venuto a mancare a marzo di un anno fa, a pochi giorni dal 65esimo compleanno. Ha trascorso tutta la vita professionale alle dipendenze della Cassa di risparmio di Padova e Padova, gli ultimi anni proprio nella filiale di Bottrighe. Al momento di andare in pensione, a seguito delle diverse ristrutturazioni, l’istituto bancario aveva preso il nome di CariVeneto. In paese era molto conosciuto e stimato per il suo grande impegno nel volontariato, ma il suo cuore batteva in modo particolare per l’asilo.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali: 354ª Fiera di Lendinara
speciali: Turatti Group

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl